Lorenzo: "Al 98% non torno, ma nel caso sarà con Yamaha"

Il pilota maiorchino ha parlato del suo futuro in un'intervista concessa a Sky e per ora non sembra pensare ad un ritorno a tempo pieno. Se dovesse cambiare idea, però, assicura che sarà in sella ad una M1.

Lorenzo: "Al 98% non torno, ma nel caso sarà con Yamaha"

Qualche settimana fa, prima che scoppiasse la pandemia di Coronavirus, Jorge Lorenzo aveva annunciato il suo ritorno in MotoGP: il maiorchino aveva annunciato il ritiro alla fine del 2019, ma poi ha firmato con la Yamaha come collaudatore e infine ha deciso di correre a Barcellona come wild card.

Ora il tre volte iridato della classe regina è a Dubai, preoccupato per quello che sta succedendo in tutto il mondo, e attende di capire se potrà effettivamente tornare a correre o se la situazione del Coronavirus costringerà ad un ulteriore ritardo per la partenza della MotoGP 2020.

Dopo l'ufficializzazione di questa wild card si è parlato tanto anche di un possibile ritorno a tempo pieno dal 2021. Jorge ne ha parlato in un'intervista concessa a Sky Sport MotoGP HD, ma per il momento non sembra troppo convinto da questa prospettiva.

"Ovvio che avere dei Campioni in griglia di partenza è una cosa buona per lo spettacolo e per l'interesse del pubblico. Ma sapete che ho preso una decisione a novembre e questa scelta al 98% è definitiva; anche se nella vita tutto può capitare e noi umani cambiamo opinione continuamente... Tutto può succedere ma in questo momento la mia scelta è questa" ha detto Lorenzo.

Leggi anche:

Nel caso in cui decidesse di tornare, una delle opzioni più concrete è la Yamaha Petronas, dove potrebbe tornare a formare una coppia da sogno con Valentino Rossi. Pur ribadendo che le sue intenzioni al momento sono altre, il #99 ha assicurato che una M1 sarebbe la prima opzione per un ritorno.

"E' un posto interessante e Valentino avrà le porte aperte se vorrà continuare come tutti sappiamo. Ovvio se pensi di correre con la Yamaha lo devi tenere presente perché è una realtà professionale supportata ufficialmente e a tutti gli effetti. Oggi la mia decisione è presa ma se proprio deve esserci quell'unica possibilità, remota, allora è naturale che posso tornare solo con una Yamaha quindi questo posto bisogna tenerlo in considerazione".

Parlando dell'attualità invece, ha spiegato quali sono stati i motivi che lo hanno portato a scegliere Barcellona per la sua wild card.

"Lo abbiamo annunciato tre settimane fa quando non si sapeva nulla del virus, ma devo capire con Lin Jarvis se spostano i test che erano previsti ad aprile in Giappone a Motegi. E' bello tornare con la moto con la quale ho vinto tre Mondiali. Sarà un'esperienza senza stress, senza il pensiero di lottare per un Campionato di MotoGP viaggiando tantissimo e onorando tanti compromessi. Ci sarò a Montmeló e sono contento... Sempre se ci sarà gara".

Ma ha anche messo in guardia sul fatto che non bisogna aspettarsi risultati eclatanti da lui, perché quello di Montmelò potrebbe essere il suo ritorno in sella dopo diversi mesi.

"Sinceramente è un pensiero troppo ottimista in questo momento. Calcoliamo che potrei arrivare senza aver fatto altri test, senza aver capito a fondo la moto e senza essermi allenato molto dal punto di vista fisico... Niente è impossibile in MotoGP anche se il mio ruolo è aiutare la squadra. Barcellona è il tracciato dove vado forte ma dove posso anche contribuire maggiormente per lo sviluppo della moto. Per questo con la Yamaha l'abbiamo scelta; faremo i tre giorni del week end e anche il test del lunedi".

Recentemente, Maverick Vinales ha sottolineato l'importanza delle sue wild card e Jorge quindi ha voluto ringraziare il connazionale.

"Mi fa piacere. Penso che più chilometri faccio con la moto, più posso aiutare ingegneri e piloti. Vorrei fare più test possibili ,a dire il vero. Sono curioso di vedere come andrà il mio weekend" ha concluso.

Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
1/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
2/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
3/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
4/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
5/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
6/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
7/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
8/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
9/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing Yamaha
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing Yamaha
10/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
11/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing, Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing, Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing, Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing, Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
12/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Silvano Galbusera, Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Silvano Galbusera, Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
13/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing, Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing, Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
14/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
15/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condividi
commenti
Vinales: "Wild card Lorenzo importante per provare novità in GP"
Articolo precedente

Vinales: "Wild card Lorenzo importante per provare novità in GP"

Articolo successivo

Ducati rimane indietro nel mercato piloti e ora guarda in casa

Ducati rimane indietro nel mercato piloti e ora guarda in casa
Carica i commenti