La MotoGP punta a fare un test in Indonesia nel 2021

Il Mandalika International Street Circuit ospiterà la MotoGP a partire dal 2022 e, qualora la situazione lo permettesse, si farà un test già a fine 2021. La Superbike invece ha già collocato l’evento in calendario e si recherà in Indonesia a novembre di quest’anno.

La MotoGP punta a fare un test in Indonesia nel 2021

La FIM e Dorna, dopo il Gran Premio del Qatar, si sono recate in Indonesia per fare dei sopralluoghi e verificare l’andamento dei lavori del Mandalika International Street Circuit, dove MotoGP e Superbike dovrebbero approdare prossimamente. L’impianto, il cui accordo è stato firmato nel 2019, è in fase di costruzione e mercoledì scorso i rappresentanti dell’organizzazione hanno dato il loro ok per ospitare i due campionati.

La presenza in calendario dell’appuntamento indonesiano è prevista per gli inizi del 2022, ma qualora le condizioni lo permettessero, la MotoGP potrebbe recarsi sul tracciato dell’isola di Lombok già alla fine del 2021 per effettuare dei test. Per quanto riguarda la Superbike invece, il round dell’Indonesia è già stato collocato nel calendario 2021 e le derivate di serie gireranno al Mandalika nel fine settimana dal 12 al 14 novembre, anche se sarà tutto da confermare.

A supervisionare i lavori al Mandalika International Circuit c’erano il Safety Officer Franco Uncini, il rappresentante della Direzione Gara Loris Capirossi e il Direttor generale di Dorna Carlos Ezpeleta. I tre, di FIM e Dorna, hanno valutato i progressi dei lavori realizzati, valutando l’impianto nel suo complesso e tenendo in considerazione gli standard di sicurzza.

Erick Thohir, Ministro delle Imprese Statali indonesiani, afferma: “Sostengo pienamente l’approdo della MotoGP a marzo del 2022. Questa data è in linea con il programma nazionale di vaccinazione del governo indonesiano. Vogliamo garantire la sicurezza sia locale sia dei visitatori internazionali”.

Abdulbar M. Mansoer, Presidente dell’ente per il turismo indonesiano, dichiara: “Vogliamo ringraziare FIM e Dorna per essere venuti ed avere condotto le visite tecniche, che sono andate bene e hanno soddisfatto le loro aspettative. Sapendo per quando è stato fissato l’evento per la MotoGP, siamo sicuri di concentrarci sul terminare il lavoro di sviluppo del Mandalika International Street Circuit, che massimizzerà il valore che questo evento sportivo ha da offrire”.

Non sono mancate parole di approvazione anche da parte di Carmelo Ezpeleta, CEO di Dorna: “La visita a Lombok è stata un successo e possiamo confermare che il Mandalika International Street Circuit sarà uno degli appuntamenti più importanti del calendario in futuro. Sappiamo anche che molti appassionati indonesiani si recheranno in massa al Gran Premio, che diventerà uno degli eventi più iconici dell’intera stagione. L’Indonesia è un mercato chiave, non solo per Dorna, ma per tutti gli investitori del campionato”.

condividi
commenti
Uccio: "Due gare non possono decidere il futuro di Valentino"

Articolo precedente

Uccio: "Due gare non possono decidere il futuro di Valentino"

Articolo successivo

Dovizioso: "Troppa elettronica in MotoGP"

Dovizioso: "Troppa elettronica in MotoGP"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Autore Lorenza D'Adderio