MotoGP
04 apr
Evento concluso
G
GP d'Argentina
08 apr
Postponed
G
GP delle Americhe
15 apr
Postponed
G
GP del Portogallo
18 apr
Prove Libere 1 in
4 giorni
G
GP di Spagna
02 mag
Gara in
20 giorni
G
GP di Francia
16 mag
Gara in
34 giorni
G
GP d'Italia
30 mag
Gara in
48 giorni
G
GP della Catalogna
06 giu
Gara in
55 giorni
G
GP di Germania
20 giu
Gara in
69 giorni
G
GP d'Olanda
27 giu
Gara in
76 giorni
G
GP di Finlandia
11 lug
Gara in
90 giorni
G
GP d'Austria
15 ago
Gara in
125 giorni
G
GP di Gran Bretagna
29 ago
Gara in
139 giorni
G
GP di Aragon
12 set
Gara in
153 giorni
G
GP di San Marino
19 set
Gara in
160 giorni
G
GP del Giappone
03 ott
Gara in
173 giorni
G
GP d'Australia
24 ott
Gara in
194 giorni
G
GP di Malesia
31 ott
Gara in
202 giorni
G
GP di Valencia
14 nov
Gara in
216 giorni

LCR: ecco la prima Honda RC213V factory di Nakagami

Al quarto anno nella classe regina, il giapponese avrà finalmente una moto uguale a quelle ufficiali e dovrà confermare la maturazione dello scorso anno, facendo il passo definitivo verso il podio. Questa mattina intanto è stata presentata online la sua RC213V.

LCR: ecco la prima Honda RC213V factory di Nakagami

Il 2021 è l'anno della verità per Takaaki Nakagami. Finalmente dotato anche lui di una RC213V in versione factory, il pilota giapponese deve mettere a frutto la maturazione mostrata nella seconda parte della MotoGP 2020.

Il portacolori della Honda LCR, che si appresta a cominciare la sua quarta stagione nella classe regina e fino a qui la sua carriera è stata un continuo crescendo: 20esimo nel Mondiale nel 2018 con 33 punti all'attivo. Un bottino più che raddoppiato nel 2019, con 74 punti ed il 13esimo posto.

Per arrivare poi ai 116 punti ed al decimo posto nel Mondiale del 2020 che, complice anche l'assenza per infortunio di Marc Marquez, lo ha reso il migliore tra i piloti Honda, convincendo la Casa giapponese a fornire anche a lui una moto ufficiale, dopo averne dovuta utilizzare una di vecchia generazione nei suoi primi tre anni in MotoGP.

Per Nakagami però ora è arrivato il momento di concretizzare, dopo che lo scorso anno ha sprecato almeno un paio di grandi occasioni per salire per la prima volta sul podio. La più grande a Motorland Aragon, nel GP di Teruel, nel quale è diventato il primo giapponese a firmare una pole position in MotoGP dopo ben 16 anni, ma in gara è caduto dopo poche curve nel tentativo di mantenere la leadership.

Leggi anche:

L'altra grande chance sfumata è stata quella della seconda gara di Valencia, nella quale è scivolato proprio nel tentativo di completare il sorpasso ai danni della KTM di Pol Espargaro che gli sarebbe valso la terza posizione. Questo però non può cancellare del tutto la sua crescita, al termine di una stagione in cui ha saputo piazzarsi quarto per ben due volte (GP d'Andalusia e GP d'Europa) ed altrettante volte quinto (GP d'Aragon e GP del Portogallo), nello spazio di appena 14 GP.

La sua nuova avventura è iniziata questa mattina, quando la squadra di Lucio Cecchinello ha svelato online i colori della sua RC213V, che sono sempre quelli del main sponsor Idemitsu, che da diversi anni ormai è un compagno d'avventura stabile per Takaaki. Una presentazione arrivata un giorno dopo quella di Alex Marquez, entrato a far parte del team al posto del partente Cal Crutchlow, perché proprio come per il team Esponsorama, anche LCR schiera due moto con colori differenti.

"Non ho mai perso la fiducia in me stesso e penso sempre a come migliorare. Sono emozionato all'idea di avere una moto ufficiale, perché penso che quest'anno potrò mostrare il mio vero potenziale. Credo quindi che sia possibile puntare al podio ed alla vittoria", ha detto Nakagami, subito dopo aver tolto i veli alla sua Honda.

Proseguendo con le presentazioni, lunedì sarà la volta della HRC, per la quale c'è grande attesa: si tratterà infatti della prima apparizione "pubblica" di Marc Marquez dopo la terza operazione al braccio infortunato lo scorso luglio a Jerez. Ma non solo, perché per la prima volta Pol Espargaro potrà dire di essere un pilota Honda a tutti gli effetti.

La moto di Takaaki Nakagami, Team LCR Honda

La moto di Takaaki Nakagami, Team LCR Honda
1/12

Foto di: Team LCR

Takaaki Nakagami, Team LCR Honda

Takaaki Nakagami, Team LCR Honda
2/12

Foto di: Team LCR

Takaaki Nakagami, Team LCR Honda

Takaaki Nakagami, Team LCR Honda
3/12

Foto di: Team LCR

Takaaki Nakagami, Team LCR Honda

Takaaki Nakagami, Team LCR Honda
4/12

Foto di: Team LCR

Takaaki Nakagami, Team LCR Honda

Takaaki Nakagami, Team LCR Honda
5/12

Foto di: Team LCR

Takaaki Nakagami, Team LCR Honda

Takaaki Nakagami, Team LCR Honda
6/12

Foto di: Team LCR

Takaaki Nakagami, Team LCR Honda

Takaaki Nakagami, Team LCR Honda
7/12

Foto di: Team LCR

Takaaki Nakagami, Team LCR Honda

Takaaki Nakagami, Team LCR Honda
8/12

Foto di: Team LCR

Takaaki Nakagami, Team LCR Honda

Takaaki Nakagami, Team LCR Honda
9/12

Foto di: Team LCR

Takaaki Nakagami, Team LCR Honda

Takaaki Nakagami, Team LCR Honda
10/12

Foto di: Team LCR

Takaaki Nakagami, Team LCR Honda

Takaaki Nakagami, Team LCR Honda
11/12

Foto di: Team LCR

Takaaki Nakagami, Team LCR Honda

Takaaki Nakagami, Team LCR Honda
12/12

Foto di: Team LCR

condividi
commenti
Petronas e Suzuki svelano le date di presentazioni delle moto

Articolo precedente

Petronas e Suzuki svelano le date di presentazioni delle moto

Articolo successivo

Jarvis: “Yamaha ha imparato dai problemi alle valvole del motore"

Jarvis: “Yamaha ha imparato dai problemi alle valvole del motore"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Evento Presentazione LCR Honda
Sotto-evento Presentazione
Piloti Takaaki Nakagami
Team Team LCR
Autore Matteo Nugnes