MotoGP
25 mar
Prossimo evento tra
26 giorni
G
GP di Doha
02 apr
Prossimo evento tra
34 giorni
G
GP d'Argentina
08 apr
Postponed
G
GP delle Americhe
15 apr
Postponed
G
GP del Portogallo
16 apr
Prossimo evento tra
48 giorni
G
GP di Spagna
29 apr
Prossimo evento tra
61 giorni
G
GP di Francia
13 mag
Prossimo evento tra
75 giorni
G
GP d'Italia
27 mag
Prossimo evento tra
89 giorni
G
GP della Catalogna
03 giu
Prossimo evento tra
96 giorni
G
GP di Germania
17 giu
Prossimo evento tra
110 giorni
G
GP d'Olanda
24 giu
Prossimo evento tra
117 giorni
G
GP di Finlandia
08 lug
Prossimo evento tra
131 giorni
G
GP d'Austria
12 ago
Prossimo evento tra
166 giorni
G
GP di Gran Bretagna
26 ago
Prossimo evento tra
180 giorni
G
GP di Aragon
09 set
Prossimo evento tra
194 giorni
G
GP di San Marino
16 set
Prossimo evento tra
201 giorni
G
GP del Giappone
30 set
Prossimo evento tra
215 giorni
G
GP d'Australia
21 ott
Prossimo evento tra
236 giorni
G
GP di Malesia
28 ott
Prossimo evento tra
243 giorni
G
GP di Valencia
11 nov
Prossimo evento tra
257 giorni

L'addio di Crutchlow: "Bello vedere la bandiera a scacchi"

Cal Crutchlow afferma che è stato importante vedere la bandiera a scacchi nella sua ultima ed emozionante gara in MotoGP, ma è stato deluso dal risultato del Gran Premio del Portogallo.

condividi
commenti
L'addio di Crutchlow: "Bello vedere la bandiera a scacchi"

A Portimao, Cal Crutchlow ha disputato la sua ultima gara in MotoGP come pilota titolare, prima di ricoprire il ruolo di collaudatore in Yamaha a partire dal 2021. Il pilota LCR partiva dalla quarta posizione in griglia ed era stato il più rapido nel warmup, ma in gara è stato subito coinvolto in una battaglia con la KTM di Pol Espargaro, condita da molti errori e da un importante crollo della gomma che lo ha portato a tagliare il traguardo in 13esima posizione. 

"E' emozionante fermarsi - afferma Crutchlow - ho dato tutto in gara ed è tutto ciò che potevo chiedere a me stesso, come sempre. Parlando della gara, sono deluso dal risultato perché ero in una buona posizione. Ma ho avuto un crollo della gomma importante, forse con l'elettronica ed il setup all'inizio della gara ho usato un po' troppo poco traction control. Comunque ho continuato a lottare e sono andato lungo alla Curva 1 un paio di volte a 300 km/h. Non mi sono mai arreso, ci ho provato. Il fatto è che non potevo fare di più. Ho dato il mio meglio, volevo concludere la mia ultima gara, ma è stato importante vedere la bandiera a scacchi". 

Il pilota LCR prosegue: "Vorrei non aver commesso errori, che invece ho fatto quando ero dietro a Pol, sono andato lungo alla Curva 1 perché ero attaccato ad altri sei o sette piloti. Ho commesso i miei errori, ma continuo a pensare che se fossi stato dietro a Pol e non fossi andato lungo, sarei riuscito a gestire meglio la gomma a fine gara. Ma sono cose che succedono. Sono contento di aver finito, perché ho iniziato la mia carriera con una caduta ed avrei potuto finirla allo stesso modo". 

Nonostante l'emozione di lasciarsi le gare alle spalle, Crutchlow ammette di essere felice di concludere la sua carriera in cui ha lottato con alcuni dei piloti migliori al mondo: "Nel complesso, sono felice di concludere. E' stato bello andare in pista e combattere in gara con alcuni dei piloti migliori al mondo. Questi hanno vinto gare quest'anno e sono stati sul podio molte volte". 

Dall'Igna: "Il Costruttori premia le innovazioni Ducati"

Articolo precedente

Dall'Igna: "Il Costruttori premia le innovazioni Ducati"

Articolo successivo

MotoGP: Savadori con Aprilia nell'entry list 2021 provvisoria

MotoGP: Savadori con Aprilia nell'entry list 2021 provvisoria
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP del Portogallo
Piloti Cal Crutchlow
Autore Lewis Duncan