MotoGP
04 apr
Evento concluso
G
GP d'Argentina
08 apr
Postponed
G
GP delle Americhe
15 apr
Postponed
G
GP di Spagna
02 mag
Gara in
19 giorni
G
GP di Francia
16 mag
Gara in
33 giorni
G
GP d'Italia
30 mag
Gara in
47 giorni
G
GP della Catalogna
06 giu
Gara in
54 giorni
G
GP di Germania
20 giu
Gara in
68 giorni
G
GP d'Olanda
27 giu
Gara in
75 giorni
G
GP di Finlandia
11 lug
Gara in
89 giorni
G
GP d'Austria
15 ago
Gara in
124 giorni
G
GP di Gran Bretagna
29 ago
Gara in
138 giorni
G
GP di Aragon
12 set
Gara in
152 giorni
G
GP di San Marino
19 set
Gara in
159 giorni
G
GP del Giappone
03 ott
Gara in
173 giorni
G
GP d'Australia
24 ott
Gara in
194 giorni
G
GP di Malesia
31 ott
Gara in
201 giorni
G
GP di Valencia
14 nov
Gara in
215 giorni

La Suzuki ha già provato il motore 2022

Ancora prima del primo giorno di test pre-stagionali del 2021, la Suzuki ha portato in pista nello shakedown la prima versione del motore progettato per il 2022.

La Suzuki ha già provato il motore 2022

Gli accordi raggiunti dai costruttori per mitigare le conseguenze economiche della pandemia del Coronavirus hanno portato ad un congelamento dello sviluppo dei motori per il 2021.

Con l'eccezione della KTM, che ha approfittato di una zona grigia del regolamento ed avrà a disposizione un nuovo motore, e di Aprilia, che beneficia ancora delle concessioni, gli altri marchi (Honda, Yamaha, Ducati e Suzuki) dovranno utilizzare sui loro prototipi gli stessi motori che hanno montato nel 2020.

Questa circostanza ha portato a concentrare fin dall'inizio gli sforzi in chiave 2022, quando si prevede che gli ingegneri avranno ancora una volta carta bianca per modificare i motori, andando alla ricerca di maggiori prestazioni.

In questo senso, l'azienda che ha avuto più "fretta" è stata la Suzuki, campione del mondo con Joan Mir, che ha già portato in pista la prima versione di quello che sarà il suo motore 2022.

Leggi anche:

Sylvain Guintoli, collaudatore del marchio della Grande S, lo ha potuto provare nello shakedown di venerdì in Qatar, la giornata di test riservata ai rookie ed ai test team.

"Tutti alla Suzuki stanno lavorando al massimo, e non solo per il 2021, ma anche per il futuro. Le prime sensazioni che ci ha dato il motore del prossimo anno sono molto buone", ha ammesso il francese stamani, durante l'evento di presentazione del team.

Negli ultimi anni, la Suzuki ha avuto molto lavoro da fare sul motore. Soprattutto per recuperare l'errore commesso nel 2017, quando uno sbaglio concettuale nella progettazione del propulsore aveva portato la squadra a non conquistare neppure un podio, ottenendo di nuovo le concessioni.

Da allora in poi, le prestazioni dei motori delle moto 2018 e 2019 hanno mostrato una costante crescita, che è stata coronata dalla conquista del titolo nel 2020. La potenza, ben al di sotto di quella esibita da Ducati e Honda nel 2019, non è più un grande handicap su una moto che comunque ha altri punti di forza, come la stabilità in frenata, ma soprattutto in curva.

L'obiettivo per il 2022 è di guadagnare un po' di "grinta" senza perdere agilità. Tanto facile da dire quanto difficile da fare.

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
1/16

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
2/16

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
3/16

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
4/16

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
5/16

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
6/16

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
7/16

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
8/16

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
9/16

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
10/16

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
11/16

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
12/16

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
13/16

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
14/16

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
15/16

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
16/16

Foto di: Suzuki

condividi
commenti
Martín debutta in MotoGP con una caduta: “La moto si è scomposta”

Articolo precedente

Martín debutta in MotoGP con una caduta: “La moto si è scomposta”

Articolo successivo

Ducati: nuovo convogliatore di flusso sulla moto laboratorio

Ducati: nuovo convogliatore di flusso sulla moto laboratorio
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Team Team Suzuki ECSTAR
Autore Oriol Puigdemont