La Suzuki di Alex Rins davanti a tutti nella "gara" dei test di Sepang

condividi
commenti
La Suzuki di Alex Rins davanti a tutti nella
Di:
10 feb 2019, 11:01

Sebbene le Ducati abbiano dominato la classifica finale dei tre giorni di test pre-campionato della MotoGP a Sepang, il passo gara sembra puntare in un'altra direzione: vediamo insieme quale.

Danilo Petrucci ha messo tutti in fila con un tempo record (1'58"239), con le Ducati hanno monopolizzato le prime quattro posizioni nella classifica combinata del primo test collettivo della MotoGP a Sepang.

Le Rosse sono sembrate davvero irraggiungibili per quanto riguarda il giro veloce. Va detto però che il secondo miglior giro di Danilo Petrucci è stato più lento di un secondo (1'59"274). E il discorso è simile analizzando i cronologici di Jack Miller ed Andrea Dovizioso. Pecco Bagnaia invece è stato l'unico capace di scendere per ben tre volte sotto all'1'59" con la sua Desmosedici GP 2018. Tuttavia, se prendiamo una media dei suoi cinque giri migliori, il rookie italiano arretra al settimo posto. Allargando il discorso ai dieci giri migliori, finisce addirittura fuori dalla top 10.

A livello di passo, le Ducati sono lontane dalle prime posizioni: contando i cinque giri migliori di ogni pilota, la media migliore è stata quella di Dovizioso (1'59"610), che gli è valsa solamente il sesto posto.

Leggi anche:

Alzando l'asticella ai dieci giri migliori, la miglior Ducati diventa invece quella di Danilo Petrucci (2'00"074), nono in questa speciale classifica.

Andando addirittura oltre, quindi contando i venti giri della distanza di gara, cambia ancora la miglior Ducati, che è quella di Jack Miller (2'00"714) in nona posizione.

In questo senso, la Casa di Borgo Panigale però ha dato la sensazione di voler un po' nascondere le gare, non facendo run troppo lunghi. In realtà, Dovizioso e Petrucci hanno fatto una simulazione di gara insieme, che ha offerto molti dati agli ingegneri, ma l'hanno fatta nel momento più caldo della giornata, quindi con tempi abbastanza alti. Al momento, dunque, sappiamo che la Ducati è velocissima sul "time attack", ma è difficile ipotizzare il suo ritmo di gara.

Chi ha vinto la "gara"?

Se i tre giorni di Sepang fossero stati un Gran Premio, Petrucci avrebbe firmato la pole position, ma la gara probabilmente sarebbe finita diversamente.

Tenendo conto che a Sepang la gara dura 20 giri, proviamo a prendere la media dei 20 giri migliori di ogni pilota durante la terza giornata dei test, per avere un'idea di come sarebbe andata un'ipotetica gara.

E' chiaro che ci sono molte variabili che vanno tenute in considerazione, come l'orario in cui sono stati ottenuti i tempi, le condizioni della pista o l'usura delle gomme, ma provando a fare questo gioco, il migliore sarebbe Alex Rins con la Suzuki, seguito dalla Yamaha di Maverick Vinales e dalla Honda di Cal Crutchlow.

Pur essendo lontano dal 100% della forma, Marc Marquez si sarebbe piazzato quarto in questa speciale classifica, precedendo Valentino Rossi. La prima delle Ducati, come detto precedentemente, sarebbe stata quella di Miller in nona posizione.

Sebbene ci siano molti vincoli, questi numeri ci danno un'ulteriore conferma di quanto manchino al momento delle informazioni importanti, come lo stato in cui le gomme arriverebbero alla fine della gara.

Stando alle informazioni date dai piloti a Sepang, la Yamaha continua a consumare parecchio le gomme, mentre quella che le tratta meglio sembra essere la Suzuki. Nel mezzo invece troviamo Honda e Ducati.

Qui sotto, potete trovare una tabella relativa alla media dei 20 giri migliori dei piloti nella giornata conclusiva.

La classifica della "gara" di Sepang

Pos.

 

Pilota

Moto

Tempo

1

Alex Rins

Suzuki

1'59"617

2

Maverick Viñales

Yamaha

1'59"689

3

Cal Crutchlow

Honda LCR

2'00"048

4

Marc Marquez

Repsol Honda

2'00"100

5

Valentino Rossi

Yamaha

2'00"156

6

Takaaki Nakagami

Honda LCR

2'00"214

7

Franco Morbidelli

Petronas Yamaha

2'00"220

8

Aleix Espargaro

Aprilia

2'00"529

9

Jack Miller

Pramac Ducati

2'00"539

10

Joan Mir

Suzuki

2'00"714

11

Andrea Dovizioso

Ducati

2'01"637

12

Sylvain Guintoli

Suzuki test

2'02"113

13

Danilo Petrucci

Ducati

2'02"354

Scorrimento
Lista

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
1/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
2/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
3/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
4/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
5/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
6/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
7/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
8/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
9/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
10/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
11/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
12/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
13/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Cal Crutchlow, Team LCR Honda

Cal Crutchlow, Team LCR Honda
14/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Cal Crutchlow, Team LCR Honda

Cal Crutchlow, Team LCR Honda
15/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Cal Crutchlow, Team LCR Honda

Cal Crutchlow, Team LCR Honda
16/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
17/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
18/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
19/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
20/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
21/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
22/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
23/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Danilo Petrucci, Ducati Team watches Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Danilo Petrucci, Ducati Team watches Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
24/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing, Jonas Folger, Yamaha Factory Racing, Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing, Jonas Folger, Yamaha Factory Racing, Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
25/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
26/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
27/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
28/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
29/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
30/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
31/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
32/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
33/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
34/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team

Marc Márquez, Repsol Honda Team
35/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
36/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team

Marc Márquez, Repsol Honda Team
37/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team

Marc Márquez, Repsol Honda Team
38/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
39/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Cal Crutchlow, LCR Honda Castrol

Cal Crutchlow, LCR Honda Castrol
40/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
41/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Cal Crutchlow, LCR Honda Castrol

Cal Crutchlow, LCR Honda Castrol
42/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
43/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
44/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
45/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
46/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
47/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing, Danilo Petrucci, Ducati Team

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing, Danilo Petrucci, Ducati Team
48/48

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Articolo successivo
Espargaro: "L'Aprilia ha fatto un passo avanti, ma ne servono tre per arrivare dove vogliamo"

Articolo precedente

Espargaro: "L'Aprilia ha fatto un passo avanti, ma ne servono tre per arrivare dove vogliamo"

Articolo successivo

KTM: Zarco inizia a capire la RC16, ma servono tempo e pazienza per arrivare al top

KTM: Zarco inizia a capire la RC16, ma servono tempo e pazienza per arrivare al top
Carica i commenti