MotoGP
25 set
Prove Libere 1 in
06 Ore
:
22 Minuti
:
34 Secondi
09 ott
Prossimo evento tra
13 giorni
G
GP di Aragon
16 ott
Prossimo evento tra
20 giorni
G
GP di Teruel
23 ott
Prossimo evento tra
27 giorni
G
GP d'Europa
06 nov
Prossimo evento tra
41 giorni
13 nov
Prossimo evento tra
48 giorni
G
GP del Portogallo
20 nov
Prossimo evento tra
55 giorni

La stanza nascosta di Valentino Rossi: "Questo è il mio museo segreto"

condividi
commenti
La stanza nascosta di Valentino Rossi: "Questo è il mio museo segreto"
Di:
, Motorsport.com Switzerland

La Dainese ha pubblicato sui propri profili social una video intervista a Valentino Rossi che racconta del proprio archivio segreto di tute, caschi e moto.

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Vaelentino Rossi

La storia d'amore tra la Dainese e Valentino Rossi affonda le proprie radici nei primi vagiti della carriera del Dottore. L'azienda di Molvena, infatti, si è occupata di "equipaggiare" il #46 molto prima che questi arrivasse a calcare il prestigioso palcoscenico del Motomondiale.

Le prime tute Dainese indossate da Valentino risalgono al 1993, quando prende parte al campionato Sport Production. Il pilota di Tavullia, da sempre appassionato del marchio, che in passato aveva vestito anche tanti suoi eroi, decide così anno dopo anno di mettere da parte queste tute e ammucchiarle in una stanza.

 

Oggi, dopo tanti anni, Rossi ha aperto le porte di questa stanza segreta, che nel frattempo è diventata un vero e proprio museo privato, alla Dainese. In questa camera il Dottore ha stipato tutte le tute, i caschi e le moto che hanno caratterizzato la propria carriera. Un tesoro insomma dal valore inestimabile.

La Dainese ha quindi deciso di realizzare una video-intervista a Valentino divisa in quattro episodi, dove il #46 racconterà il proprio rapporto con il marchio di Molvena. Nel primo episodio, il rider di Tavullia definisce questo archivio: "Il mio museo segreto". Insomma una bella storia che dimostra ancora una volta l'immensa passione che da sempre anima Rossi per il mondo delle moto. Chissà che in futuro questo tesoro non possa essere aperto anche al pubblico, con le dovute protezioni del caso.

 
L’inverno ha favorito la maturazione di Joan Mir

Articolo precedente

L’inverno ha favorito la maturazione di Joan Mir

Articolo successivo

Report Test MotoGP: Yamaha favorita, ma perché Rossi fatica?

Report Test MotoGP: Yamaha favorita, ma perché Rossi fatica?
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Piloti Valentino Rossi
Autore Antonio Russo