La pioggia ritarda il programma del sabato della MotoGP ad Austin

Questa mattina il circuito texano si è svegliato sotto ad un vero e proprio diluvio. Ridotte a 20 minuti le FP3 di tutte e tre le classi, che scatteranno quando in Italia saranno le 18.

La pioggia ritarda il programma del sabato della MotoGP ad Austin

La terza sessione di prove libere del GP delle Americhe di classe Moto3 avrebbe già dovuto vedere la bandiera a scacchi, invece non è neppure cominciata.

Questa mattina il tracciato di Austin si è svegliato sotto ad un vero e proprio diluvio, ma a preoccupare le autorità locali è soprattutto la tempesta di fulmini che si è abbattuta sul tracciato texano. Questa ha invitato alla prudenza, impedendo l'accesso al circuito agli spettatori fino alle 10:30 locali (le 17:30 in Italia).      

Leggi anche:

Ora ha smesso di piovere e, dopo una prima ricognizione in pista, i responsabili della sicurezza Franco Uncini e Loris Capirossi hanno assicurato che non dovrebbero esserci problemi a mandare le moto in pista.

E' appena stato comunicato il programma provvisorio, che prevede una riduzione della durata della FP3 di tutte e tre le categorie, che dureranno solamente 20 minuti. L'ispezione dei responsabili della sicurezza è stata fissata per le 10:40 locali, quindi quando in Italia saranno le 17:40.

Se questa avrà esito positivo, i piloti della Moto3 potranno prendere la via della pista alle ore 11 locali, quindi quando in Italia saranno le 18. Poi sarà la volta della MotoGP alle 11:30 (18:30) e della Moto2 alle 12 (19). In questo modo, potrebbe rimanere invariato il resto del programma della giornata.

condividi
commenti
Moto2, Austin, Libere 2: Schrotter sempre al top, Marini è quarto

Articolo precedente

Moto2, Austin, Libere 2: Schrotter sempre al top, Marini è quarto

Articolo successivo

Ad Austin vince il maltempo: cancellate le FP3 per una tempesta di fulmini!

Ad Austin vince il maltempo: cancellate le FP3 per una tempesta di fulmini!
Carica i commenti