La MotoGP tratta con Jerez per le prime due gare del 2020

"E' una buona offerta che non possiamo rifiutare" ha detto il sindaco di Jerez in risposta alla proposta di Dorna di organizzare due gare di MotoGP e una gara di Superbike in tre settimane consecutive.

La MotoGP tratta con Jerez per le prime due gare del 2020

Dorna, promoter dei campionati di MotoGP e Superbike, sta negoziando con il circuito di Jerez la possibilità di disputare tre gare consecutive sulla pista andalusa, secondo quanto ha rivelato il sindaco, Mamen Sánchez.

Carmelo Ezpeleta continua a lavorare a pieno ritmo per progettare un piano con il mese di luglio come inizio del campionato.

"Abbiamo diversi scenari. Il primo è quello di fare le gare da luglio all'inizio di novembre in Europa, correndo due volte sullo stesso circuito. Non nello stesso fine settimana, ma consecutivamente" ha detto l'amministratore delegato di Dorna.

Leggi anche:

Oltre a Jerez, Ezpeleta sta anche negoziando con il Circuit de Catalunya con la stessa strategia, per disputare due gare di MotoGP in due weekend consecutivi, con una terza gara di Superbike a seguire.

"E' una buona offerta che non possiamo rifiutare, è molto allettante perché significherebbe la presenza di molte persone in città per tre settimane, con il conseguente beneficio per l'industria alberghiera", ha detto il sindaco Sánchez nelle dichiarazioni al Diario de Jerez.

Il sindaco assicura che entrambe le parti stanno ancora "negoziando" le condizioni di svolgimento dell'operazione e, sebbene abbia assicurato che "vorremmo un Gran Premio con le tribune piene", ha ammesso che sarà quasi certamente una gara a porte chiuse.

condividi
commenti
Marc Marquez: "Vincere con un altro team? Non mi importa ciò che dice la gente"
Articolo precedente

Marc Marquez: "Vincere con un altro team? Non mi importa ciò che dice la gente"

Articolo successivo

Lorenzo: “Iannone è sereno, abbiamo parlato e mi ha convinto”

Lorenzo: “Iannone è sereno, abbiamo parlato e mi ha convinto”
Carica i commenti