La MotoGP inizia lo sbarco in Qatar: "Veloce e ben organizzato"

I membri del paddock della MotoGP della MotoGP sono già in Qatar, dove stanno aspettando l'esito dei test COVID-19 prima di poter lasciare l'hotel e cominciare la pre-stagione.

La MotoGP inizia lo sbarco in Qatar: "Veloce e ben organizzato"

La pre-stagione della MotoGP 2021 prenderà il via questo fine settimana sul circuito di Losail, che oltre agli unici due test, ospiterà anche i primi due Gran Premi del campionato.

Le squadre finiranno di allestire il paddock ed i box giovedì, con il primo giorno di test previsto per venerdì, lo shakedown riservato ai collaudatori ed ai debuttanti, che sono Jorge Martin, Enea Bastianini e Luca Marini, tutti della Ducati.

Sabato e domenica invece la pista sarà aperta a tutti i piloti della MotoGP, che avranno il tracciato a disposizione tra le 14 e le 21 locali (12 e 19 italiane), con qualche minuto in più alla fine della giornata per le prove di partenza.

Tre giorni dopo, dal 10 al 12 marzo, la pre-stagione sarà completata con il secondo ed ultimo test aperto a tutti i piloti della classe regina. Il campionato poi inizierà il weekend del 26-28 marzo con il GP del Qatar, e continuerà quello successivo, il 2-4 aprile, con il GP di Doha che si disputerà sempre sul circuito di Losail.

Un inizio veloce e ben organizzato

Per rendere possibile tutto questo, i promoter del Mondiale, gli organizzatori del Gran Premio e le autorità locali hanno elaborato un protocollo rigoroso, che comprende due test negativi, uno prima del viaggio ed uno all'atterraggio.

Una volta in Qatar, i membri del paddock sono stati portati nei rispettivi hotel e confinati nelle loro stanze in attesa del risultato del secondo test, prima di essere autorizzati a lasciare l'hotel e a recarsi in circuito.

"L'accesso al Qatar è stato più facile di quanto pensassimo", ha detto a Motorsport.com un membro del paddock che è atterrato all'aeroporto di Doha lunedì sera.

"Quando siamo atterrati c'era una persona che ci aspettava con un cartello della MotoGP, separando i passeggeri. Siamo stati portati in un'area specifica dell'aeroporto, dove abbiamo consegnato le nostre credenziali e la documentazione. C'era un'area riservata ai test PCR, e una volta completato il test siamo andati al controllo passaporti", ha detto lo stesso passeggero, che com gli altri membri del paddock aveva ricevuto una lettera del governo del Qatar che lo esentava dal periodo di quarantena di sette giorni richiesto per entrare nel paese.

"Dopo aver raccolto i nostri bagagli, siamo stati portati alla fermata dell'autobus e trasferiti in gruppi a due hotel designati. Ogni squadra aveva il proprio autobus. Una volta all'hotel, dobbiamo passare un giorno in isolamento senza lasciare la stanza per nessun motivo. Colazione, pranzo e cena ci vengono portati in camera, mentre aspettiamo il risultato negativo del test PCR, che ci verrà comunicato via mail".

"Sorprendentemente, l'accesso al paese è stato molto veloce e ben organizzato", ha detto questo membro del paddock, che oggi dovrebbe essere in grado di muoversi verso il circuito.

Squadre separate in bolle

Un membro di un'altra squadra, contattato da Motorsport.com appena lasciato l'aeroporto di Doha nella giornata di martedì, sembra concorde con il primo parere.

"Il volo è stato abbastanza comodo, perché l'aereo era mezzo vuoto, e anche l'equipaggiamento protettivo che indossavano i membri dell'equipaggio era molto evidente", ha spiegato in una conversazione telefonica.

"Una volta a terra, c'era una persona che aspettava il gruppo della MotoGP e ci hanno portato in un posto specifico per fare un test PCR. Dopo aver passato il controllo, siamo stati raggruppati nella zona del bus, dove c'erano diversi piloti, tra cui Aleix Espargaro, Jack Miller e Jorge Martin, così come il personale di altre squadre".

Anche in questo caso, ha evidenziato la buona organizzazione e la velocità.

"Siamo arrivati con un sacco di documentazione, nel caso in cui ci venisse chiesta, così come un test PCR negativo da casa, che non ci è mai stato chiesto in nessun momento. Ma il processo di arrivo e partenza dall'aeroporto è stato veloce e molto ben organizzato", ha detto.

"Il trasferimento dall'aeroporto agli hotel è stato fatto in gruppi, separando le squadre in bolle. Una volta nella stanza, dovremo aspettare il risultato negativo del test PCR e ci hanno assicurato che ci vorrà un giorno al massimo", ha spiegato questo membro del paddock, che a sua volta spera di poter accedere al circuito oggi pomeriggio.

Le foto dei test in Qatar dello scorso anno

Bradley Smith, Aprilia Racing Team Gresini

Bradley Smith, Aprilia Racing Team Gresini
1/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
2/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
3/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
4/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
5/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
6/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
7/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Pramac Racing

Francesco Bagnaia, Pramac Racing
8/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
9/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Cal Crutchlow, Team LCR Honda

Cal Crutchlow, Team LCR Honda
10/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
11/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
12/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Cal Crutchlow, Team LCR Honda

Cal Crutchlow, Team LCR Honda
13/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
14/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
15/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Pramac Racing

Francesco Bagnaia, Pramac Racing
16/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
17/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
18/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
19/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
20/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
21/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
22/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
23/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
24/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
25/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
26/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jack Miller, Pramac Racing

Jack Miller, Pramac Racing
27/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jack Miller, Pramac Racing

Jack Miller, Pramac Racing
28/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
29/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
30/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Marquez, Repsol Honda Team

Alex Marquez, Repsol Honda Team
31/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
32/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Marquez, Repsol Honda Team

Alex Marquez, Repsol Honda Team
33/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Marquez, Repsol Honda Team

Alex Marquez, Repsol Honda Team
34/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Marquez, Repsol Honda Team

Alex Marquez, Repsol Honda Team
35/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Tito Rabat, Avintia Racing

Tito Rabat, Avintia Racing
36/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
37/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
38/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
39/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
40/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini
41/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
42/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc and Alex Marquez, Repsol Honda Team

Marc and Alex Marquez, Repsol Honda Team
43/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc and Alex Marquez, Repsol Honda Team

Marc and Alex Marquez, Repsol Honda Team
44/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Tito Rabat, Avintia Racing, Jack Miller, Pramac Racing

Tito Rabat, Avintia Racing, Jack Miller, Pramac Racing
45/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jack Miller, Pramac Racing

Jack Miller, Pramac Racing
46/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
47/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
48/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Cal Crutchlow, Team LCR Honda

Cal Crutchlow, Team LCR Honda
49/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Iker Lecuona, Red Bull KTM Tech 3

Iker Lecuona, Red Bull KTM Tech 3
50/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condividi
commenti
Morbidelli: "Non mi devo sentire favorito, devo esserlo!"

Articolo precedente

Morbidelli: "Non mi devo sentire favorito, devo esserlo!"

Articolo successivo

Rossi ci crede ancora: "Non corro solo per passare il tempo"

Rossi ci crede ancora: "Non corro solo per passare il tempo"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Autore Germán Garcia Casanova