MotoGP
18 ott
-
20 ott
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso

La MotoGP chiarisce le regole legate alle gare interrotte con la bandiera rossa

condividi
commenti
La MotoGP chiarisce le regole legate alle gare interrotte con la bandiera rossa
Di:
20 dic 2018, 17:43

La Grand Prix Commissio ha cercato di scrivere in maniera più chiara le regole relative alle classifiche ed alla modalità di ripartenza delle corse.

Il Natale si avvicina, ma la MotoGP sembra non andare mai in vacanza. Il 18 dicembre, infatti, la Grand Prix Commission si è riunita ed ha redatto un chiarimento relativo alle procedure legate all'esposizione della bandiera rossa.

Nel caso in cui la Race Direction decida di interrompere la gara, verranno esposte le bandiere rosse sul traguardo e in tutte le zone in cui sono presenti i marshals, oltre ad essere accese le segnalazioni luminose rosse lungo la pista. In seguito a queste segnalazioni, i piloti devono rallentare immediatamente e tornare in pitlane. La classifica sarà composta in base all'ultimo giro completato dal leader prima dell'esposizione della bandiera rossa, con tutti gli altri a seguire.

Tuttavia, sono state anche stilate alcune eccezioni:

i) se la gara viene interrotta dopo la bandiera a scacchi, sarà applicata la seguente procedura:

1. Per tutti i piloti a cui è stata mostrata la bandiera a scacchi prima dell'interruzione, verrà stilata una classifica parziale all'ultimo giro della gara.

2. Per tutti quelli che invece non hanno preso la bandiera a scacchi, verrà stilata una classifica parziale in base all'ordine del penultimo giro.

3. La classifica finale verrà stabilita sommando le due classifiche parziali già citate.

ii) Se un pilota si trova in pitlane, quando questa viene chiusa a causa della bandiera rossa, e il leader e gli altri piloti nello stesso giro hanno completato un giro prima che venisse sventolata la bandiera rossa, allora la classifica sarà stilata in base al passaggio sull'ultimo rilevamento cronometrico prima del traguardo dello stesso giro.

Nel caso in cui un pilota dovesse avere problemi con il transponder, i risultati saranno invece presi in base al passaggio precedente sul traguardo. I piloti che invece non sono attivi in gara al momento dell'interruzione, non saranno classificati.

Stesso discorso che vale anche per i piloti che non saranno rientrati sulla loro moto entro cinque minuti dall'esposizione della bandiera rossa.

Il regolamento attuale inoltre prevede che le gare possano essere interrotte e riprese più volte. Nel caso in cui non fosse più possibile ridare il via alla corsa, la classifica sarà stilata in base al precedente segmento di gara, a patto che sia durato almeno cinque giri.

In caso di ripartenza, la griglia sarà formata in base all'ordine di arrivo della prima gara. Se un pilota dovesse essere distanziato di un giro, dovrà prendere il via dalla pitlane. Se qualcuno invece fosse staccato due giri, non potrà più ripartire.

Articolo successivo
Fotogallery: le 25 livree celebrative più belle della MotoGP

Articolo precedente

Fotogallery: le 25 livree celebrative più belle della MotoGP

Articolo successivo

Fotogallery: 14 piloti che hanno cambiato numero in MotoGP

Fotogallery: 14 piloti che hanno cambiato numero in MotoGP
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Autore Matteo Nugnes