MotoGP
30 apr
-
03 mag
Evento concluso
14 mag
-
17 mag
Evento concluso
28 mag
-
31 mag
Evento concluso
04 giu
-
07 giu
Evento in corso . . .
18 giu
-
21 giu
Canceled
25 giu
-
28 giu
Canceled
09 lug
-
12 lug
Canceled
G
GP della Repubblica Ceca
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
62 giorni
G
GP d'Austria
13 ago
-
16 ago
Prossimo evento tra
69 giorni
G
GP di Gran Bretagna
27 ago
-
30 ago
Canceled
G
GP di San Marino
10 set
-
13 set
Prossimo evento tra
97 giorni
G
GP di Aragon
25 set
-
27 set
Prossimo evento tra
112 giorni
G
GP di Thailandia
02 ott
-
04 ott
Prossimo evento tra
119 giorni
15 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
132 giorni
23 ott
-
25 ott
Canceled
G
GP della Malesia
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
146 giorni
13 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
161 giorni
20 nov
-
22 nov
Prossimo evento tra
168 giorni
G
GP di Valencia
27 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
175 giorni

L'opinione: nei giochi di squadra meglio la Rossa di Borgo Panigale o quella di Maranello?

condividi
commenti
L'opinione: nei giochi di squadra meglio la Rossa di Borgo Panigale o quella di Maranello?
5 giu 2019, 09:52

Flavio Vanetti è convinto che la Ducati abbia gestito meglio il rapporto fra Dovizioso e Petrucci di quanto abbia fatto la Fearrari con Vettel e Leclerc. Voi cosa ne pensate?

Siamo di fronte a due filosofie differenti: imporli o non imporli. Parliamo degli ordini di scuderia e il GP d’Italia della MotoGP ci ha proposto, sul fronte della Ducati, una scelta differente da quella che la Ferrari ha fatto nel passato e pure in questo campionato (basti pensare alle polemiche su Vettel tutelato a discapito di Leclerc).

A differenza della Rossa di Maranello, la Rossa di Borgo Panigale non ha impedito a Petrucci di inserirsi, e di imporsi, nel duello finale tra Marquez e Dovizioso, principali duellanti per il titolo.

Certo, a Le Mans, era successo che Petrux desse una mano a Dovi (e Andrea l’ha pubblicamente ringraziato), ma questo è stato il frutto di un qualcosa che esula dal team: i due sono amici, Dovizioso ha aiutato Petrucci a sbarcare nella squadra ufficiale e a superare questi complicati mesi; Danilo sentiva di dovergli qualcosa.

La Ducati, però, non gli ha chiesto nulla e nulla mai gli chiederà, se calcoliamo come la pensa Dall’Igna sul tema (in questo molto simile al Ron Dennis che, ai tempi della McLaren, i due galli nel pollaio li cercava eccome); l’ordine di scuderia, non scritto, né pronunciato, devono averlo stabilito all’interno dei loro agreement personali.

Al contrario, alla Ferrari le disposizioni ci sono state, anche se Leclerc le ha fin qui accettate e comprese con fare professionale.

Ma qual è la strada giusta? Fatta la premessa che ogni situazione fa storia a sé e che la regola non può essere assoluta e generalizzata, personalmente propendo più per il concetto che l’ordine di scuderia, se la causa è giusta, va dato.

Tornando al Mugello,  non è affatto provato che Dovizioso avrebbe avuto Marquez in pugno (come ha dichiarato a fine GP) ed è vero che Petrucci ha comunque scongiurato il primo posto dello spagnolo.

Però in linea di massima, viste le premesse d’inizio stagione – Dovi capitano e Petrux scudiero –  la Ducati avrebbe fatto meglio a stabilire chi sarebbe dovuto stare davanti nel caso di un ingaggio come quello dell’ultimo giro?

Flavio Vanetti

Scorrimento
Lista

Il vincitore della gara Danilo Petrucci, Ducati Team

Il vincitore della gara Danilo Petrucci, Ducati Team
1/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team, Andrea Dovizioso, Ducati Team, Marc Marquez, Repsol Honda Team

Danilo Petrucci, Ducati Team, Andrea Dovizioso, Ducati Team, Marc Marquez, Repsol Honda Team
2/14

Foto di: Ducati Corse

Danilo Petrucci, Ducati Team, Andrea Dovizioso, Ducati Team, Marc Marquez, Repsol Honda Team

Danilo Petrucci, Ducati Team, Andrea Dovizioso, Ducati Team, Marc Marquez, Repsol Honda Team
3/14

Foto di: Ducati Corse

Danilo Petrucci, Ducati Team, Andrea Dovizioso, Ducati Team, Marc Marquez, Repsol Honda Team

Danilo Petrucci, Ducati Team, Andrea Dovizioso, Ducati Team, Marc Marquez, Repsol Honda Team
4/14

Foto di: Ducati Corse

Podio: terzo posto Andrea Dovizioso, Ducati Team

Podio: terzo posto Andrea Dovizioso, Ducati Team
5/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Il vincitore della gara Danilo Petrucci, Ducati Team

Il vincitore della gara Danilo Petrucci, Ducati Team
6/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Il vincitore della gara Danilo Petrucci, Ducati Team

Il vincitore della gara Danilo Petrucci, Ducati Team
7/14

Foto di: Ducati Corse

Podio: il vincitore della gara Danilo Petrucci, Ducati Team

Podio: il vincitore della gara Danilo Petrucci, Ducati Team
8/14

Foto di: Ducati Corse

Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1, terza posizione, e Sebastian Vettel, Ferrari, seconda posizione, al Parc Ferme

Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1, terza posizione, e Sebastian Vettel, Ferrari, seconda posizione, al Parc Ferme
9/14

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
10/14

Foto di: Dom Romney / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90, subisce una foratura

Charles Leclerc, Ferrari SF90, subisce una foratura
11/14

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari
12/14

Foto di: Gareth Harford / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari

Sebastian Vettel, Ferrari
13/14

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari, seconda posizione, bacia il suo trofeo

Sebastian Vettel, Ferrari, seconda posizione, bacia il suo trofeo
14/14

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Articolo successivo
Dall'Igna: "Non potremmo chiedere di più a Petrucci"

Articolo precedente

Dall'Igna: "Non potremmo chiedere di più a Petrucci"

Articolo successivo

La Yamaha può uscire dal tunnel o può solo limitare i danni fino al 2020?

La Yamaha può uscire dal tunnel o può solo limitare i danni fino al 2020?
Carica i commenti