L'altro "giallo" della vittoria di Dovizioso in Qatar

condividi
commenti
L'altro "giallo" della vittoria di Dovizioso in Qatar
Di:
24 mar 2019, 18:31

Il rumore provocato in Qatar dal reclamo contro la Ducati ha messo a tacere un altro fatto che avrebbe potuto mettere in dubbio la vittoria di Andrea Dovizioso: il sorpasso a Marc Marquez con la bandiera gialla.

La manovra in questione si è verificata sul traguardo, quando si entrava nell'ultimo giro della gara. Márquez è entrato sul rettilineo con Dovizioso incollato al codone della sua Honda, mentre Alex Rins era terzo, con la Honda di Cal Crutchlow a tallonare come un'ombra la sua Suzuki.

Approfittando dell'enorme potenza della Ducati, Dovi ha superato il campione del mondo in carica e si è preso la leadership nello stesso modo in cui Crutchlow ha superato Rins per prendersi l'ultimo posto disponibile sul podio.

Sicuramente nessuno dei due ha notato le bandiere gialle che i commissari sventolavano, sia sul rettilineo principale che alla prima curva, a seguito della caduta di Bradley Smith nel giro precedente alla curva 1.

Leggi anche:

Questo, per regolamento, avrebbe dovuto impedire ai piloti di superare fino a quando non raggiungevano il commissario con la bandiera verde.

Per discolpare il forlivese e l'inglese bisogna dire però che le bandiere non erano sventolate nell'ultimo settore della pista e che probabilmente per loro era praticamente impossibile vedere i commissari lanciati a 350 km/h ed incollati alla moto che li precedeva.

In tali circostanze, sia Dovizioso che Crutchlow avrebbero dovuto restituire immediatamente la posizione, cosa che in entrambi i casi non si è verificata. Va detto però che Marquez si era temporaneamente ripreso la leadership alla curva 10, ma in seguito ad una manovra d'attacco e non perché il rivale gli ha ceduto la posizione.

Il reclamo presentato da Aprilia, Suzuki, Honda e KTM contro la Ducati per l'uso del tanto discusso spoiler sotto al forcellone ha poi creato parecchio trambusto in Race Direction.

 

Il fatto che né Honda né Suzuka abbiano rivendicato questi presunti sorpassi irregolari entro il periodo stabilito dal regolamento - 30 minuti dopo la fine della corsa - ha fatto sì che i commissari ignorassero la questione senza entrarvi ufficialmente.

Mentre la Suzuki non ha nemmeno discusso l'argomento, la Honda è andata a chiedere in Race Direction se avessero visto i filmati della cosa, ma i commissari hanno deciso di non entrare nella questione per valutare il problema.

Marquez, che aveva notato ciò che era successo, ha scelto invece di congratularsi con Dovizioso per la sua vittoria: "L'unica cosa che so è che oggi c'è un pilota che era più veloce di me e che è per questo che si è battuto" ha detto il pilota della Honda, da sempre avverso ad ogni forma di protesta.

Scorrimento
Lista

Andrea Dovizioso, Ducati Team, al comando

Andrea Dovizioso, Ducati Team, al comando
1/25

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team, al comando

Andrea Dovizioso, Ducati Team, al comando
2/25

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team, Marc Marquez, Repsol Honda Team, Alex Rins, Team Suzuki MotoGP

Andrea Dovizioso, Ducati Team, Marc Marquez, Repsol Honda Team, Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
3/25

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
4/25

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
5/25

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Podio: Cal Crutchlow, Team LCR Honda

Podio: Cal Crutchlow, Team LCR Honda
6/25

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team, Cal Crutchlow, Team LCR Honda

Andrea Dovizioso, Ducati Team, Cal Crutchlow, Team LCR Honda
7/25

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Danilo Petrucci, Ducati Team, Alex Rins, Team Suzuki MotoGP

Danilo Petrucci, Ducati Team, Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
8/25

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
9/25

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
10/25

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
11/25

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
12/25

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Podio: Andrea Dovizioso, Ducati Team

Podio: Andrea Dovizioso, Ducati Team
13/25

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
14/25

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
15/25

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
16/25

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
17/25

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Podio: Marc Marquez, Repsol Honda Team

Podio: Marc Marquez, Repsol Honda Team
18/25

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Il vincitore della gara Andrea Dovizioso, Ducati Team

Il vincitore della gara Andrea Dovizioso, Ducati Team
19/25

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
20/25

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
21/25

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
22/25

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
23/25

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
24/25

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
25/25

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Articolo successivo
Lorenzo arriverà al GP d'Argentina "praticamente recuperato"

Articolo precedente

Lorenzo arriverà al GP d'Argentina "praticamente recuperato"

Articolo successivo

Leitner attacca la Ducati: "Dall'Igna crede di essere il più furbo e aggira le regole"

Leitner attacca la Ducati: "Dall'Igna crede di essere il più furbo e aggira le regole"
Carica i commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie