KTM potrà "scongelare" il motore se perde le concessioni

Secondo quanto ha appreso Motorsport.com, l'Associazione dei Costruttori di MotoGP (MSMA) ha dato alla KTM l'ok per modificare i suoi motori anche se dovesse perdere le concessioni.

KTM potrà "scongelare" il motore se perde le concessioni

Se questo dovesse accadere, il marchio austriaco sarà in grado di ritoccare il motore della sua RC16, cosa che inizialmente era proibita (fino all'inizio del 2021 per chi gode delle concessione), tra le misure attuate per i costi in seguito alla pandemia del Coronavirus.

Dopo la vittoria di Brad Binder a Brno, la KTM è a soli tre punti di distanza dalla perdita dei privilegi che il regolamento prevede per i Costruttori che non hanno ancora ottenuto risultati di spicco nella classe regina.

Il vantaggio principale, oltre a non avere limitazioni a livello di test con i piloti titolari, è quello di avere più motori a disposizione per completare la stagione rispetto alla concorrenza (Honda, Ducati, Yamaha e Suzuki).

Leggi anche:

Con il calendario attuale, KTM ed Aprilia hanno sette motori per affrontare i 14 round del campionato, mentre gli altri ne hanno solo cinque. Questo significa che il chilometraggio delle unità di Honda, Ducati, Yamaha e Suzuki dovrà essere di gran lunga superiore.

In occasione dell'incontro della MSMA al Red Bull Ring di giovedì scorso, il rappresentante della KTM ha chiesto di "scongelare" il motore della RC16 in vista della prossima stagione, nel caso in cui la Casa austriaca dovesse perdere le concessioni.

La modifica delle regole dopo il Coronavirus non ha infatti tenuto conto di questo possibile scenario, che di fatto richiederebbe una vita più lunga anche ai motori KTM, ma i rappresentanti della MSMA hanno accettato all'unanimità di approvare la richiesta della KTM, che ora sarà portata alla prossima riunione della Grand Prix Commission per essere approvata.

condividi
commenti
KTM: occasione sprecata tra ripartenza e scontro fratricida

Articolo precedente

KTM: occasione sprecata tra ripartenza e scontro fratricida

Articolo successivo

Morbidelli: "Zarco deve pagare per il suo errore"

Morbidelli: "Zarco deve pagare per il suo errore"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Team Red Bull KTM Factory Racing
Autore Oriol Puigdemont