Schwantz si diverte sulla Suzuki MotoGp ad Austin

Schwantz si diverte sulla Suzuki MotoGp ad Austin

L'ex iridato della 500 ha completato 11 giri, rimanendo impressionato dalla grande stabilità delle moto attuali

Quella di ieri è stata una giornata impegnativa per Kevin Schwantz. L'ex campione del mondo della 500, infatti, è sceso in pista ad Austin in sella alla Suzuki GSX-R1000 della Yoshimura per prepararsi in vista della 8 ore di Suzuka. Ma la cosa più importante è che, approfittando della presenza del test team di MotoGp, il pilota texano ha compiuto anche 11 giri in sella al nuovo prototipo della Casa di Hamamatsu. Nonostante sia prossimo a spegnere 50 candeline, chi era presente al Circuit of the Americas assicura che Kevin non si è affatto risparmiato in sella alla MotoGp, anche se poi a fine giornata ha ammesso di non aver preso rischi inutili per evitare di fare danni e rallentare i lavori di Randy De Puniet, sapendo l'importanza di questo test che Davide Brivio e soci hanno organizzato per valutare l'evoluzione dell'elettronica "full factory". Schwantz ha poi detto di essersi divertito parecchio e di essere rimasto impressionato dall'incredibile stabilità che hanno le moto attuali, favorita proprio dal grande lavoro dell'elettronica: "Volevo sentire che sensazione si prova a riaprire il gas in uscita di curva e devo dire che la moto si muove un pochino solamente dopo le curve più lente. Penso che l'elettronica abbia fatto fare dei grandi passi avanti" ha detto a Roadracingworld.com.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie