Jorge contro Vale: "Prendere una scia è come copiare un esame"

Jorge Lorenzo non ha trovato elegante la scelta di Rossi di fare il tempo prendendo la ruota di Vinales, ma ha aggiunto: "Non ci sono regole a riguardo. Quindi può farlo- E' legittimo". E poi ha aggiunto: "Biscottone con Maverick? Non credo".

Jorge contro Vale: "Prendere una scia è come copiare un esame"
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing, Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing, Tito Rabat, Marc VDS Racing crashes
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing, Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing

Jorge Lorenzo ha centrato il quinto tempo nelle Qualifiche del Gran Premio d'Italia, sul tracciato toscano del Mugello. Il maiorchino, intervistato dalla stampa a fine turno, ha rilasciato interessanti dichiarazioni riguardo il giro che ha conferito la pole position al compagno di squadra, Valentino Rossi.

Il "Dottore" ha colto la miglior prestazione delle Qualifiche in un giro in cui ha seguito per tutta la pista Maverick Vinales, suo prossimo compagno di squadra in Yamaha a partire dal 2017, ammettendo poi di aver ricevuto un vantaggio che gli ha consentito di centrare la partenza al palo del Gran Premio di domani.

"Da quello che ho sentito, Maverick ha sempre ammirato Rossi. E' mia opinione che i due abbiano pianificato qualcosa prima delle Qualifiche per poter fare meglio. Quello che hanno fatto è legittimo, si può fare e hanno fatto bene, perché Rossi ha migliorato il proprio tempo e Vinales ha fatto altrettanto il giro successivo. E' stata una grande strategia quella che hanno adottato".

"Per quanto mi riguarda è importante seguire sempre la mia strada, fare i miei tempi da solo sino a quando mi ritirerò. Non penso che prendere la ruota di qualcuno sia ben visto da tutti. Tutte le opinioni sono rispettabili, ma a mio parere è come copiare un esame a scuola. Non è una mentalità brillante dover attendere un traino per migliorare il proprio tempo. Però questo non è vietato. Non ci sono regole a riguardo. Se qualcuno riesce a trarne vantaggio, lo faccia".

Anche Andrea Iannone ha preso la ruota di Lorenzo nel corso delle Qualifiche: "E' legittimo farlo. Non credo che lo abbia aiutato molto questa volta perché è molto veloce e consistente. Merita la prima fila".

In un circuito del genere la scia pu rivelarsi molto importante ai fini della classifica finale, perché il proprio tempo può tranre giovamento in maniera significativa. "Certo che aiuta - ha proseguito Jorge - ma dipende anche dal tuo stile di guida. Ci sono piloti che sono specialisti nel seguire gli altri, perché prendono i riferimenti e vanno più forte. In altri casi, ad esempio il mio, in cui se ci provassi non sarei più veloce, anzi, sarei più lento".

L'obiettivo di Jorge Lorenzo per la gara di domani è chiaro. Nonostante oggi non abbia dimostrato di avere un passo vincente, il maiorchino non si è affatto nascosto: "Vedremo in pochi giri. Se non dovessi essere in grado di seguire i primi allora ridimensionerò i miei obiettivi. Ogi la mia moto non era la più veloce, ma la Yamaha è pronta per vincere. Devo solo fare qualche regolazione. Poi, se non potrò vincere per distacco, cercherò di arrivare sino alla fine per giocarmela. Si tratterà di essere pazienti e aspettare la fine. L'obiettivo è vincere. Se non sarà possibile, tenterò di lottare per il podio".

Al termine dell'incontro con la stampa, abbiamo chiesto a Jorge se è preoccupato per un eventuale "biscottone" tra Rossi e Vinales per la gara di domani o anche per il futuro.

"Questa teoria del biscottone è stata creata da Rossi l'anno scorso. Può essere legittimo e si potrebbe fare. A valencia ho fatto una gara molto veloce, nessuno riusciva a passarmi. C'erano parti della pista dove nessuno poteva farlo. Sono stato veloce dall'inizio alla fine. Cosa potrà succedere domani non lo so. Potrà essre una coincidenza o una cosa studiata artificiosamente dai due. Io non penso possa accadere. Penso che domani tutti cercheranno di cogliere la vittoria per se stessi".

condividi
commenti
Petrucci: "Soddisfatto, ma preoccupato per la tenuta fisica"
Articolo precedente

Petrucci: "Soddisfatto, ma preoccupato per la tenuta fisica"

Articolo successivo

Viñales: "Lorenzo non può dire nulla, lui era con Iannone"

Viñales: "Lorenzo non può dire nulla, lui era con Iannone"
Carica i commenti