Indianapolis, Libere 3: Bradl di un soffio su Valentino

Indianapolis, Libere 3: Bradl di un soffio su Valentino

Il tedesco precede le due Yamaha ufficiali e Dovizioso, quarto con il motore nuovo. Solo sesto Marquez

Si attendeva la pioggia, invece è arrivato il sole a baciare l'asfalto di Indianapolis per la terza sessione di prove libere della MotoGp, che quindi si è trasformata come ormai tradizione in un antipasto della qualifica, con gli ultimi minuti davvero infuocati dalla caccia ad un accesso diretto nella Q2.

La cosa curiosa è che Stefan Bradl ha dato una bella risposta alla Honda, ma lo ha fatto ora che ormai si è accordato per lasciare la Casa giapponese e passare al Forward Racing nel 2015. Il tedesco del Team LCR ha realizzato un crono di 1'32"522 proprio nel finale, beffando per appena 16 millesimi un Valentino Rossi parso davvero in forma smagliante.

Il "Dottore" ha girato su un passo interessante, prima di piazzare la sua zampata e saltare davanti alla M1 gemella di Jorge Lorenzo, che invece ha pagato 84 millesimi rispetto al battistrada. Segnali incoraggianti anche nel box Ducati, visto che Andrea Dovizioso si è arrampicato fino al quarto posto montando il nuovo motore realizzato dai tecnici di Borgo Panigale.

Non è andata altrettanto bene ad Andrea Iannone, costretto a parcheggiare quasi subito la GP14 dotata del nuovo propulsore, dovendo continuare la sessione con quella che montava quello standard ed accontendandosi quindi del settimo tempo. Davanti al pilota di Vasto ci sono Pol Espargaro, che quindi si è guadagnato la Q2 stamani, ed un Marc Marquez che nel finale non è riuscito a migliorare tanto quanto gli altri nei minuti conclusivi.

Il quadro della top ten cumulativa si completa con Bradley Smith, un deludente Dani Pedrosa ed un Aleix Espargaro che quindi è stato ancora una volta il migliore tra i piloti in sella alle "Open". Peccato invece per Yonny Hernandez, rimasto nella top ten fino alla bandiera a scacchi e sopravanzata proprio a tempo scaduto dallo spagnolo, che gli ha negato un posto in Q2.

Oltre al colombiano della Ducati a giocarsi il passaggio al segmento conclusivo nella Q1 ci saranno anche Cal Crutchlow ed Alvaro Bautista. Lo spagnolo del Team Gresini si è anche reso protagonista di un highside davvero spaventoso, dando un brutto colpo sull'asfalto con il casco, ma fortunatamente sembra essersela cavata senza particolari conseguenze. In ottica Q1 poi attenzione anche a Scott Redding, sempre veloce in questo weekend con la sua Honda RCV1000R "Open".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Valentino Rossi , Jorge Lorenzo , Stefan Bradl
Articolo di tipo Ultime notizie