La Honda si nasconde: "Solo piccoli miglioramenti"

Nakamoto prova ad allontanare la "caccia alle streghe" sul segreto della RC212V

La Honda si nasconde:
Uno degli argomenti più dibattuti dell'ultima settimana è senza dubbio la famigerata trasmissione innovativa introdotta dalla Honda, che secondo molti sarebbe il grande segreto delle prestazioni impressionanti mostrate dalle RC212V nei test collettivi di Sepang. Nei giorni scorsi sono state fatte ipotesi di qualunque genere, dall'introduzione del cambio "seamless", ma c'è anche chi è arrivato a spingersi a dire che potrebbe essere stata utilizzata una doppia frizione, che però è chiaramente vietata dal regolamento. Per cercare di placare questo clima quasi da caccia alle streghe, ieri è tornato a parlare Shuei Nakamoto, vice-presidente di HRC, spiegando al sito ufficiale della MotoGp che sulla versione 2011 della RC212V sono state solo introdotte delle piccole novità, che però sembrano funzionare al meglio, pagando la scelta di non cambiare radicalmente la moto. "È difficile da spiegare! Abbiamo provato tante cose diverse, ma tutto quello che abbiamo provato ha avuto solo piccoli miglioramenti" ha spiegato Nakamoto, che è convinto che la moto fosse già competitiva nella seconda parte del 2010: "L'anno scorso, durante la seconda parte, i nostri risultati non sono stati malvagi, almeno fino all'infortunio di Dani a Motegi. A quel punto abbiamo trovato la direzione giusta per lo sviluppo della moto e abbiamo potuto lavorare con telaio, motore, impianto elettrico, sospensioni, freni ecc... Da lì in poi tutto è migliorato leggermente, ma c'è molto da fare". Una delle chiavi della crescita secondo Nakamoto però può essere anche la presenza di tre piloti di spessore in squadra che possono lavorare allo sviluppo: "Le indicazioni sono molto simili, tutti i piloti hanno un programma quasi identico e tutti i piloti lamentavano problemi comuni. Si lamentano di stabilità in frenata, e ci stiamo concentrando per sistemare questa parte. Abbiamo provato il controllo di frizione e motore, ed è sempre meglio ma c'è ancora lavoro da fare". Gli altri sono autorizzati a fare gli scongiuri: se le tre Honda HRC dovessero migliorare ancora, mettergli le ruote davanti diventerebbe veramente dura...

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie