MotoGP
17 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
1 giorno
G
GP di Andalusia
24 lug
-
26 lug
Prossimo evento tra
8 giorni
G
GP della Repubblica Ceca
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
21 giorni
G
GP d'Austria
13 ago
-
16 ago
Prossimo evento tra
28 giorni
G
GP di Stiria
21 ago
-
23 ago
Prossimo evento tra
36 giorni
G
GP di San Marino
10 set
-
13 set
Prossimo evento tra
56 giorni
G
GP dell'Emilia Romagna
18 set
-
20 set
Prossimo evento tra
64 giorni
25 set
-
27 set
Prossimo evento tra
71 giorni
G
GP di Thailandia
02 ott
-
04 ott
Canceled
09 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
85 giorni
G
GP di Aragon
16 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
92 giorni
G
GP di Teruel
23 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
99 giorni
G
GP della Malesia
29 ott
-
01 nov
Canceled
G
GP d'Europa
06 nov
-
08 nov
Prossimo evento tra
113 giorni
G
GP di Valencia
13 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
120 giorni
20 nov
-
22 nov
Canceled

Il coronavirus blocca Ducati e Aprilia: moto ferme in Qatar

condividi
commenti
Il coronavirus blocca Ducati e Aprilia: moto ferme in Qatar
Di:
, Motorsport.com Switzerland
3 mar 2020, 15:27

I due marchi italiani hanno le proprie moto bloccate a Losail, e a causa del coronavirus hanno difficoltà a mandare propri dipendenti lì per prelevarle.

Danilo Petrucci, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini
Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini
Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini, dettaglio della moto
Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini

Il coronavirus sta creando seri problemi alla MotoGP, che ora deve fronteggiare un nuovo inghippo. La decisione di stoppare il Gran Premio del Qatar, infatti, ha messo nei guai Aprilia e Ducati. Le due squadre italiane, come tutti gli altri team, hanno le proprie moto ferme a Losail.

Per questioni economiche, infatti, dopo i test tutti i costruttori hanno deciso di lasciare tutto in Qatar visto che il primo Gran Premio dell'anno si sarebbe dovuto disputare lì. Con l'annullamento della gara di MotoGP però si sono venuti a creare due grandi problemi.

Leggi anche:

Per prima cosa, Ducati e Aprilia, avendo del personale quasi esclusivamente italiano, hanno difficoltà ad inviare degli addetti a Losail per organizzare il trasferimento delle moto. Secondo le nuove direttive del governo qatariota infatti tutte le persone che sono state negli ultimi 14 giorni giorni in Italia vengono tenute in quarantena per 14 giorni.

Questo però non è l'unico problema che le due case devono fronteggiare. L'inizio del Mondiale, infatti, è molto incerto. Attualmente la MotoGP dovrebbe scattare da Austin, ma visti i recenti avvenimenti non è detto che l'inizio del campionato non possa slittare addirittura direttamente al GP di Jerez del 3 maggio.

Ciò vuol dire che qualora Aprilia e Ducati riuscissero anche ad organizzare il trasferimento delle proprio moto, attualmente non saprebbero con certezza dove mandarle. Quest'ultimo problema in verità riguarda anche tutte le altre case. Con molta probabilità il marchio di Borgo Panigale si affiderà agli uomini di Avintia per il trasferimento delle GP20, resta da capire invece come deciderà di muoversi l'Aprilia. In Suzuki, invece, si era deciso già in precedenza di lasciare alcuni uomini a Losail per evitare problemi di questo tipo. Insomma la situazione in MotoGP sembra davvero intricata e per tutte le squadre sono giorni davvero molto concitati.

 
Articolo successivo
Dorna prova a spostare Aragon per trovare posto alla Thailandia

Articolo precedente

Dorna prova a spostare Aragon per trovare posto alla Thailandia

Articolo successivo

MotoGP: l'obiettivo è recuperare anche il GP del Qatar nel 2020

MotoGP: l'obiettivo è recuperare anche il GP del Qatar nel 2020
Carica i commenti