Il circuito Hermanos Rodriguez vuole portare la MotoGP in Messico

Una delegazione della FIM ha fatto visita lunedì all'Autodromo Hermanos Rodriguez per esplorare la possibilità di far approdare la MotoGP in Messico in futuro.

Il circuito Hermanos Rodriguez vuole portare la MotoGP in Messico
Franco Uncini, Responsabile della sicurezza FIM Grand Prix
Preparazione dell'autodromo Hermanos Rodríguez
Preparazione dell'autodromo Hermanos Rodríguez
Autodromo Hermanos Rodriguez, atmosfera
Cal Crutchlow, Team LCR Honda, Johann Zarco, Monster Yamaha Tech 3
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Race winner Marc Marquez, Repsol Honda Team

Nel 2014, il Gruppo CIE, promoter del GP di Formula 1 in Messico, ha rimodellato tutte le strutture, tenendo in considerazione anche la possibilità di ospitare anche il Motomondiale in futuro.

Approfittando della trasferta di Austin, dove domenica scorsa si è disputato il GP delle Americhe, Franco Uncini, che è membro della FIM e si occupa degli aspetti legati alla sicurezza della MotoGP, ha visitato il circuito messicano per capire se il progetto sia fattibile o meno.

Le difficoltà principali sono quelle legate alla sicurezza della pista, che si trova in un'area urbana e all'interno di un parco normalmente aperto al pubblico.

Proprio per questo, tutte le opere che dovranno essere eseguite per garantire al circuito l'omologazione da parte della FIM, dovranno essere approvate dal governo di Città del Messico.

Inizialmente, l'intenzione delle autorità e dei promoter messicani sarebbe stata di scommettere sul Mondiale Superbike. Tuttavia, dal momento che in ogni caso è necessario ottenere l'omologazione da parte della FIA, ora è stato deciso di esplorare un piano più ambizioso.

In attesa delle conclusioni di questa prima visita, bisogna ricorda che ci sono già diversi circuiti in lizza per entrare a far parte del calendario della MotoGP nel 2018 (Finlandia e Thailandia su tutti). Carmelo Ezpeleta, grande capo della Dorna, ha infatti lasciato intendere che l'obiettivo sarebbe quello di portare il calendario da 18 a 20 eventi.

condividi
commenti
Tsuda pronto ad esordire in MotoGP a Jerez con la Suzuki

Articolo precedente

Tsuda pronto ad esordire in MotoGP a Jerez con la Suzuki

Articolo successivo

Alex Rins sarà operato domani: è il suo quinto infortunio in 8 mesi

Alex Rins sarà operato domani: è il suo quinto infortunio in 8 mesi
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Autore Luis Ramírez