Iannone torna in pista: "Non ho dimenticato come si guida"

Il pilota di Vasto ha indossato daccapo casco e tuta e si è messo in sella ad una supermotard per girare in pista insieme a Fenati, Foggia e Baiocco.

Iannone torna in pista: "Non ho dimenticato come si guida"

Andrea Iannone è tornato in sella. Il pilota di Vasto, reduce dalla mazzata inflitta dal TAS che lo ha squalificato per 4 anni per violazione delle regole antidoping, ha indossato nuovamente la tuta Aprilia e si è messo in sella ad una Supermotard.

Andrea ha voluto condividere tra le stories del suo profilo Instagram momenti che fino a qualche tempo fa facevano parte della sua quotidianità come la camminata nei box, la moto con il numero 29 in bella vista, l’uscita dalla pit lane.

Il Circuito Internazionale d’Abruzzo è stato il palcoscenico di questo ritorno e Iannone, al termine della giornata, ha voluto condividere con i suoi fan le sue emozioni.

“Ciao ragazzi, volevo dirvi che oggi sono tornato in moto ed è stato bellissimo” ha dichiarato. “Ancora so cambiare le marce (ride ndr.), ancora diciamo… andicchio. Non ho dimenticato come si fa e questa è la cosa bella”.

Sul tracciato abruzzese Iannone non era da solo. A fare compagnia ad Andrea c’erano tre suoi colleghi: Romano Fenati, Dennis Foggia e Matteo Baiocco.

“Ero con Foggia, Fenati e Baiocco. Loro si stavano allenando, mentre io sono venuto a fare qualche giro dopo molto tempo ed è stato molto bello. Mando un saluto ed un abbraccio a tutti gli appassionati di moto”.

condividi
commenti
MotoGP: 11 gare sarebbero concomitanti con la F1

Articolo precedente

MotoGP: 11 gare sarebbero concomitanti con la F1

Articolo successivo

Dovizioso: "Honda? Magari, ma solo a certe condizioni"

Dovizioso: "Honda? Magari, ma solo a certe condizioni"
Carica i commenti