Iannone: "Peccato, avevamo delle possibilità di salire sul podio"

condividi
commenti
Iannone:
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
21 mag 2018, 13:47

La gara di Le Mans è durata solo poche centinaia di metri per il pilota della Suzuki, incappato in una scivolata alla curva 6 nel corso del primo giro: "Ho perso il posteriore, è stato un incidente molto strano".

Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP

La striscia positiva di Andrea Iannone e della Suzuki si è fermata a Le Mans. Il pilota di Vasto era reduce da due podi consecutivi e la Casa di Hamamatsu addirittura da tre, ma purtroppo il GP di Francia è durato appena lo spazio di poche curve per "The Maniac".

Scattato bene dalla seconda fila, Iannone è scivolato alla curva 6 e la sua corsa è finita subito nella ghiaia della via di fuga. Un vero peccato, perché Andrea era convinto di avere il passo per poter ambire a fare nuovamente un risultato importante anche in Francia.

"Non so cosa sia successo. E' stato un incidente molto strano e ovviamente non sono contento di questa gara, perché credo che avessimo un buon potenziale. Avevamo un buon passo e, vedendo anche le cadute di Dovizioso e Zarco, credo che avessimo delle possibilità di salire sul podio" ha detto Iannone, che in questa occasione indossava un casco dedicato al film "Deadpool".

"La realtà però è che ero partito bene, ma quando sono arrivato alla curva 6 ho perso il posteriore e questo è molto strano. Ora il team analizzerà i dati, ma mi spiace perché abbiamo perso dei punti che potevano essere importanti" ha aggiunto.

La prossima tappa è la gara di casa al Mugello, dove la speranza è di aprire un altro filotto positivo: "Spero che quella del Mugello possa essere una buona gara per noi. Nei test che abbiamo fatto lì non siamo stati velocissimi, ma neanche lenti. Per me è la gara di casa, quindi avrò sicuramente delle grandi motivazioni. In ogni cosa, la cosa più importante è reagire al ritiro di oggi, ma sono contento che torneremo più forti".

Informazioni aggiuntive di Oriol Puigdemont

Articolo successivo
Zarco: "Pensare a come superare Lorenzo mi ha portato al limite"

Articolo precedente

Zarco: "Pensare a come superare Lorenzo mi ha portato al limite"

Articolo successivo

Marc Marquez farà un test su una Formula 1 con la Red Bull

Marc Marquez farà un test su una Formula 1 con la Red Bull
Carica i commenti