Iannone: "Il feeling con la moto è disastroso"

Il pilota Ducati, autore del quattordicesimo tempo dopo le Libere 2, lamenta una totale carenza di grip sia all'anteriore che al posteriore della sua Desmosedici GP e spera di trovare il giusto set up nella giornata odierna.

Iannone: "Il feeling con la moto è disastroso"
Andrea Iannone, Ducati Team
Andrea Iannone, Ducati Team
Andrea Iannone, Ducati Team
Andrea Iannone, Ducati Team
Andrea Iannone, Ducati Team
Andrea Iannone, Ducati Team
Andrea Iannone, Ducati Team
Andrea Iannone, Ducati Team

La seconda sessione di prove Libere sul tracciato argentino di Termas de Rio Hondo è stata particolarmente travagliata per i piloti Ducati. Andrea Dovizioso ha colto il decimo tempo, mentre Andrea Iannone ha chiuso con il quattordicesimo crono, alle spalle del campione del mondo Jorge Lorenzo.

La pista decisamente sporca ha messo in difficoltà il pilota Ducati, per nulla contento del comportamento della Desmosedici GP sul circuito argentino.

"Non ho avuto un feeling con la moto tale da spingere al limite. Tutto è molto complicato ma certamente sarà fondamentale cercare di migliorare in ogni sessione e cercare di migliorare il set up per adattare la moto a queste condizioni".

"Questa situazione è molto strana per la MotoGP, ma al momento abbiamo questo ed è importante cercare di andare al massimo in queste condizioni".

Iannone ha lamentato una scarsa confindenza non soltanto con l'anteriore, ma anche con il posteriore della Ducati. Una mancanza di grip a cui si cercherà di rimediare nel corso della giornata odierna.

"E' molto difficile per noi. Il problema principale per me è il grip con la moto sia all'anteriore che al posteriore ed è molto complicato riuscire a migliorare questa situazione. Al momento il feeling con la moto è disastroso". 

"Certo, puoi provare a migliorare il set up, ma è molto difficile riuscire a far funzionare tutto il pacchetto al 100%. Vedremo nell'ultima sessione di libere e nelle qualifiche di fare un notevole passo avanti adottando qualche cambiamento". 

Come se non bastasse la pista decisamente scivolosa e sporca, in Argentina è prevista anche la pioggia, una eventualità che Iannone considera come una grande incognita.

"Credo che qualora dovesse venire a piovere sarebbe un bene, ma non so dire con certezza se possa essere un vantaggio o meno, sarà una sorpresa per tutti". 

condividi
commenti
Marquez: "Vincerà chi capirà la pista e si adatterà meglio"
Articolo precedente

Marquez: "Vincerà chi capirà la pista e si adatterà meglio"

Articolo successivo

Dovizioso: "Al momento solo Marquez ha un passo differente"

Dovizioso: "Al momento solo Marquez ha un passo differente"
Carica i commenti