MotoGP
25 mar
Prossimo evento tra
27 giorni
G
GP di Doha
02 apr
Prossimo evento tra
35 giorni
G
GP d'Argentina
08 apr
Postponed
G
GP delle Americhe
15 apr
Postponed
G
GP del Portogallo
16 apr
Prossimo evento tra
49 giorni
G
GP di Spagna
29 apr
Prossimo evento tra
62 giorni
G
GP di Francia
13 mag
Prossimo evento tra
76 giorni
G
GP d'Italia
27 mag
Prossimo evento tra
90 giorni
G
GP della Catalogna
03 giu
Prossimo evento tra
97 giorni
G
GP di Germania
17 giu
Prossimo evento tra
111 giorni
G
GP d'Olanda
24 giu
Prossimo evento tra
118 giorni
G
GP di Finlandia
08 lug
Prossimo evento tra
132 giorni
G
GP d'Austria
12 ago
Prossimo evento tra
167 giorni
G
GP di Gran Bretagna
26 ago
Prossimo evento tra
181 giorni
G
GP di Aragon
09 set
Prossimo evento tra
195 giorni
G
GP di San Marino
16 set
Prossimo evento tra
202 giorni
G
GP del Giappone
30 set
Prossimo evento tra
216 giorni
G
GP d'Australia
21 ott
Prossimo evento tra
237 giorni
G
GP di Malesia
28 ott
Prossimo evento tra
244 giorni
G
GP di Valencia
11 nov
Prossimo evento tra
258 giorni

Iannone duro dopo il caso Schwazer: "Il sistema fa schifo"

Dopo l'archiviazione del caso dell'atleta altoatesino e l'attacco del Gip alle indagini della WADA e della IAAF, il pilota di Vasto, fresco di squalifica di 4 anni, ha avuto a sua volta parole molto dure.

condividi
commenti
Iannone duro dopo il caso Schwazer: "Il sistema fa schifo"

Nella giornata di ieri, Alex Schwazer ha vissuto un epilogo favorevole per il calvario che lo tormentava ormai da diversi anni. Il caso di accusa di doping dell'ex campione olimpico di marcia è stato infatti archiviato perché secondo il giudice il fatto non sussiste.

Anzi, Walter Pelino, Gip del tribunale di Bolzano, è stato molto duro nei confronti di chi ha perseguite l'atleta altoatesino, ovvero la WADA e la IAAF, sottolineando la presenza di "forti evidenze di reati" commessi al fine di "ottenere la squalifica ed il discredito dell'atleta".

Tra coloro che hanno reagisto a questa sentenza, non poteva mancare Andrea Iannone, recentemente squalificato per 4 anni dopo essere risultato positivo al Drostanolone in occasione del Gran Premio della Malesia del 2019.

Leggi anche:

L'ex pilota dell'Aprilia in MotoGP, che aveva sostenuto la contaminazione alimentare, ha più volte ribadito di ritenersi una vittima dell'attuale sistema anti-doping ed ha preso la palla al balzo per ribadire il proprio punto di vista con una storia sul suo profilo ufficiale Instagram.

"Io voglio solo dire una cosa riguardo a queste situazioni che accadono ormai da tempo. Devo dire solamente che questo sistema va fermato assolutamente, per il bene degli atleti che da una vita si sacrificano e fanno forzi psicofisici senza essere dopati", ha detto Iannone.

"Sicuramente ci sono atleti che si dopano, ma anche atleti che non si sono mai dopati. Quelli che si dopano è giusto che vengano puniti, ma quelli che non si sono mai dopati non è giusto che paghino per niente, solamente perché la mafia è più grande dello sport oggi come oggi. Questo sistema va fermato, perché fa veramente schifo", ha concluso.

Marini: "Se lotterò con Vale, vuol dire che sto andando forte"

Articolo precedente

Marini: "Se lotterò con Vale, vuol dire che sto andando forte"

Articolo successivo

LCR mostra i colori della Honda RC213V di Alex Marquez

LCR mostra i colori della Honda RC213V di Alex Marquez
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Piloti Andrea Iannone
Autore Matteo Nugnes