Iannone: "Ci manca qualcosa in trazione, ma siamo vicini ai primi"

condividi
commenti
Iannone:
Franco Nugnes
Di: Franco Nugnes , Direttore Responsabile
19 mag 2018, 14:45

Il pilota di Vasto conquista la quarta posizione con un'ottima prestazione in qualifica con la Suzuki GSX-RR: "Il passo è buono, ma ci manca qualcosa in uscita di curva. Vedremo domani se riusciremo a tirare fuori qualcosa nel warm up".

Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP

A Le Mans c’è un grande equilibrio: quattro moto diverse nelle prima quattro posizioni. Andrea Iannone ha avuto il merito di portare la Suzuki ad appena 269 millesimi dalla pole position record di Johann Zarco, arpionando una insperata quarta piazza.

In Francia la GSX-RR era parsa in difficoltà, ma in qualifica il pilota di Vasto ha trovato il guizzo giusto che lo ha portato ad aprire la seconda fila.

“E’ una giornata positiva, già questa mattina siamo partiti molto bene, mentre ieri pomeriggio non eravamo riusciti a migliorare come avevano fatto gli altri. E, invece, avevamo raccolto dei dati interessanti e la squadra ha lavorato bene, per cui sono riuscito a migliorare sensibilmente il mio passo rendendo la moto più veloce anche nel giro secco. Sono molto contento perché non era facile puntare al quarto posto, vicino ai primi, specie dopo la difficile esperienza dello scorso anno. Sono felice così…”.

Non c’è due senza tre: ti vuoi abbonare al podio?
"Sarebbe bellissimo, ma è molto difficile. Abbiamo un passo di gara buono, siamo vicino ai primi, ma ci manca qualche decimo perché in accelerazione fatichiamo tantissimo: nei due rettilinei paghiamo questo gap che non riusciamo a recuperare”.

“Ho chiesto alla squadra se domani si può trovare qualcosa per migliorare la trazione in uscita dalle curva. Molto dipende se riusciremo a migliorare un po’ in quell’area oppure no…”.

Visto come stanno andando le cose sarebbe un peccato chiudere l’esperienza in Suzuki per andare altrove…
“Sinceramente ho sempre detto che la mia priorità è restare in Suzuki e, quindi, posso dire che siamo arrivati a un buon punto della discussione, nel senso che si discute e si parla. Come obiettivo ci eravamo dati di aspettare le prime gare. E tra un po’ arriviamo a metà campionato…”.

“Ovviamente sto scherzando... Come ho già detto in conferenza, non sono assolutamente preoccupato sul mio futuro e a breve saprete. Ora è inutile parlare di questo. Pensiamo al GP di Francia…”.

Informazioni aggiuntive di Oriol Puigdemont

Prossimo articolo MotoGP

Su questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP di Francia
Sotto-evento Sabato, qualifiche
Location Le Mans Circuit Bugatti
Piloti Andrea Iannone
Team Team Suzuki MotoGP
Autore Franco Nugnes
Tipo di articolo Intervista