I test invernali di Moto2 e Moto3 si spostano da Jerez a Losail

I test pre-campionato delle classi Moto2 e Moto3, inizialmente programmati sul Circuito di Jerez, sono stati spostati in Qatar, dove anche la MotoGP effettuerà i test la settimana dopo.

I test invernali di Moto2 e Moto3 si spostano da Jerez a Losail

Gli organizzatori del mondiale MotoGP hanno annunciato un cambio di programma per quanto riguarda i test pre-campionato delle classi Moto2 e Moto3, che inizialmente avrebbero dovuto avere luogo a Jerez nella settimana dal 15 al 21 marzo, poco prima che iniziasse la stagione, il 28 dello stesso mese in Qatar.

Nel comunicato stampa diramato dagli organi ufficiali di legge che “FIM, IRTA e Dorna Sports comunicano un cambio di sede per i test pre-campionato di Moto2 e Moto3 del 2021. Inizialmente programmati sul Circuito de Jerez-Angel Nieto, ora avranno luogo sul Circuito Internazionale di Losail, in Qatar”.

Leggi anche:

Le date scelte per i test sono dal 19 al 21 marzo, proprio il fine settimana prima dell’inizio della stagione. Questo sulla carta riduce le possibilità di anticipare l’inizio del mondiale MotoGP a domenica 21 marzo, data che la Formula 1 aveva lasciato ‘libera’ a causa della cancellazione del Gran Premio d’Australia.

Secondo il comunicato di Dorna, “il cambio di circuito per la Moto2 e la Moto3 è stato accordato con l’obiettivo di creare un programma di test più sicuro ed efficiente possibile, minimizzando i viaggi necessari per ogni classe e assicurando che i primi due gran premi della stagione possano svolgersi in maniera sicura”.

Il programma iniziale consisteva nello svolgere test pre-campionato di MotoGP in Qatar dal 5 al 12 marzo, per iniziare la stagione con due gare a Losail, il 28 marzo ed il 4 aprile. I test Moto2 e Moto3 sarebbero stati svolti a Jerez, un’anomalia che con questo cambiamento permette alle autorità locali e a Dorna di creare una bolla sanitaria dall’arrivo nel paddock in Qatar, ad inizio marzo, fino all’uscita, il 5 aprile.

Questa notizia arriva nel momento dell’aumento dei contagi nella penisola iberica, perciò le autorità vogliono evitare il più possibile ulteriori movimenti del paddock durante la permanenza nel paese ospitante.

condividi
commenti
Rossi e la Academy svolgono due giorni di test a Portimao
Articolo precedente

Rossi e la Academy svolgono due giorni di test a Portimao

Articolo successivo

MotoGP: il GP della Thailandia va verso la cancellazione

MotoGP: il GP della Thailandia va verso la cancellazione
Carica i commenti