I rookie della Yamaha Tech 3 trovano subito un buon feeling con la M1

Jonas Folger è stato a sorpresa il più rapido degli esordienti, chiudendo la due giorni di Valencia con il decimo tempo assoluto, di poco davanti al compagno di squadra Johann Zarco. Entrambi si sono detti molto soddisfatti.

I rookie della Yamaha Tech 3 trovano subito un buon feeling con la M1
Johann Zarco, Monster Yamaha Tech 3
Guy Coulon, Monster Yamaha Tech 3, Johann Zarco, Monster Yamaha Tech 3
Jonas Folger, Monster Yamaha Tech 3
Jonas Folger, Monster Yamaha Tech 3
Jonas Folger, Monster Yamaha Tech 3
Jonas Folger, Monster Yamaha Tech 3
Johann Zarco, Monster Yamaha Tech 3
Johann Zarco, Monster Yamaha Tech 3

Con la partenza di Pol Espargaro e Bradley Smith verso la KTM, in casa Tech 3 devono fare i conti con una line-up completamente nuova per la stagione 2017. Ma non solo perché, essendo di fatto una sorta di bacino di giovani per la Yamaha, la squadra di Hervé Poncharal ha deciso di puntare su due esordienti, il campione del mondo della Moto2 Johann Zarco ed il tedesco Jonas Folger.

Quest'ultimo è stato un po' la sorpresa delle due giorni valenciana, perché è stato il migliore tra i rookie, chiudendo con il decimo tempo assoluto. Il suo adattamente alla M1 quindi sembra essere stato piuttosto rapido e questo è importante, visto che veniva da una stagione piuttosto travagliata nella classe di mezzo.

"Un vero successo, chiudere così i primi test del 2017 mi fa sentire felice. Il piano era continuare da dove avevamo lasciato ieri, sulla moto e sul mio stile di guida. Abbiamo completato molti giri ed è stata una lunga giornata dove abbiamo raccolto molti dati. Inoltre la scuderia ha iniziato a modificare un po’ la moto per cercare di capire la direzione da prendere in futuro" ha detto Folger, che mercoledì ha completato 63 giri con un distacco di poco meno di un secondo dal miglior crono di Maverick Vinales.

"Mi devo ancora adattare al meglio quando le gomme iniziano ad essere consumate ma nel complesso devo dire che i tempi sul giro sono stati molto buoni. Ringrazio la squadra per il grade sforzo, e non vedo l’ora di tornare in sella alla mia M1" ha aggiunto.

Non è stato tanto da meno il collega francese, accreditato dell'11esimo tempo in 1'31"015. Anche Zarco ha trovato un buon ritmo in sella alla Yamaha, rimanendo nella top 10 per buona parte della seconda giornata ed arretrando solo nella parte conclusiva.

"Il secondo giorno è stato molto positivo e sono veramente soddisfatto del lavoro fatto. Nella mattinata del secondo giorno da subito sono stato in grado di tenere un passo simile a quello di martedì. Mi sono trovato a mio agio sulla moto e ho migliorato anche i miei tempi sul giro in modo costante. Il box ha fatto un super lavoro e aver raggiunto l'1'31", poco distante dalla vetta, è un grande risultato" ha detto Johann.

condividi
commenti
Vinales vola con la Yamaha: è già pronto per essere l'anti-Marquez?

Articolo precedente

Vinales vola con la Yamaha: è già pronto per essere l'anti-Marquez?

Articolo successivo

Aleix Espargaro: "L'Aprilia è più competitiva di quanto mi aspettassi"

Aleix Espargaro: "L'Aprilia è più competitiva di quanto mi aspettassi"
Carica i commenti