Ezpeleta: “Sono molto felice del ritorno di Lorenzo”

Carmelo Ezpeleta, CEO di Dorna, afferma di voler ricevere Jorge Lorenzo a braccia aperte, dopo la conferma della sua partecipazione al Gran Premio di Catalogna.

Ezpeleta: “Sono molto felice del ritorno di Lorenzo”

Due ore dopo che Dorna annunciasse la nuova versione del calendario del mondiale stabilita come conseguenza dell’emergenza coronavirus, Jorge Lorenzo ha confermato tramite i propri canali social la sua partecipazione al prossimo Gran Premio di Catalogna, che si terrà il 7 giugno al Montmeló, come wildcard con Yamaha.

Questa sarà la sua riapparizione dopo che a metà novembre dell’anno scorso ha annunciato il ritiro al termine della sua peggior stagione in MotoGP. Il 2019 negativo lo ha portato a rompere prima del tempo il contratto biennali che lo vincolava con Honda fino alla fine del 2020.

Ad inizio anno, il maiorchino ha accettato l’offerta di Yamaha di diventare collaudatore. Il suo primo test è stato lo shakedown di Sepang della MotoGP poco più di un mese fa e dovrebbe tornare in moto fra pochi giorni, ma stavolta con un test privato in Giappone.

Leggi anche:

“Il ritorno di Lorenzo è una cosa buona, una bella notizia. Spero che vada bene. L’anno scorso gli ho detto arrivederci, ma sono contento di dargli il benvenuto nuovamente”, afferma Carmelo Ezpeleta da Losail, dove questo fine settimana corrono solo la Moto3 e la Moto2.

Il CEO di Dorna è stato uno dei più onesti e diretti quando nell’ultima fase della scorsa stagione gli è stato chiesto cosa pensasse del momento negativo di Lorenzo, sommerso da dubbi che alla fine l’hanno portato ad appendere il casco al chiodo.

“Jorge deve cominciare a pensare se potrà recuperare e tornare ad essere quello che conosciamo o no. Basicamente per lui e per il campionato. Non mi piace vedere un pilota come lui finire in 19esima posizione”, diceva Ezpeleta.

Arrivati a questo punto, bisognerà vedere in che condizioni arriva Lorenzo all’appuntamento del Montmeló, che gli servirà per minimizzare gli effetti della mancanza di chilometri su un prototipo ModoGP. Inoltre sfrutterà le cinque o sei sessioni di prove che precedono la gara della domenica per capire fino a dove sarà in grado di progredire.

condividi
commenti
Ecco la nuova livrea delle Ducati del Pramac Racing
Articolo precedente

Ecco la nuova livrea delle Ducati del Pramac Racing

Articolo successivo

I due Márquez, Viñales e Rins si allenano insieme al Montmeló

I due Márquez, Viñales e Rins si allenano insieme al Montmeló
Carica i commenti