Espargaro: "L'Aprilia 2021 è piuttosto diversa da guidare"

Aleix Espargaro ha detto che l'Aprilia RS-GP 2021 non è una rivoluzione, ma è abbastanza diversa da guidare, dopo aver comandato nella prima giornata dei test in Qatar.

Espargaro: "L'Aprilia 2021 è piuttosto diversa da guidare"

Aprilia e KTM sono gli unici costruttori autorizzati ad iniziare il 2021 con un motore nuovo e la casa di Noale ha presentato la sua RS-GP particolarmente rivista nella giornata di giovedì.

Espargaro ed il compagno di squadra Lorenzo Savadori hanno già provato la moto lo scorso novembre, ma lo spagnolo ha completato 57 giri oggi in Qatar, mettendosi in cima alla lista dei tempi in 1'54"687.

Quando gli è stato chiesto da Motorsport.com di confrontare la versione 2020 e quella 2021 della RS-GP, Espargaro ha spiegato: "Sì, la moto non sembra una rivoluzione, ma è abbastanza diversa da guidare".

"Soprattutto per quanto riguarda la stabilità, abbiamo fatto un grande passo avanti in quanto il la moto è molto più stabile. Hanno fatto un grande lavoro sul fronte aerodinamico. La moto è completamente diversa. In accelerazione sento che abbiamo ottenuto un bel miglioramento e la moto ha molta più downforce, quindi è più fisica rispetto all'anno scorso".

"E' più stabile e questo mi permette di accelerare meglio, anche se paghiamo ancora qualcosa in termini di velocità massima, quindi dobbiamo ancora capire i punti deboli e quelli forti, poi trovare un equilibrio".

Leggi anche:

"Ma la moto mi piace molto. Significa che abbiamo fatto un grande lavoro perché, anche se eravamo una delle moto più lente sul rettilineo, abbiamo fatto il miglior tempo nella prima giornata. Quindi ora dobbiamo capire come migliorare e trovare un buon equilibrio".

Il deficit di velocità di punta dell'Aprilia è stato di circa 15 km/h rispetto alla top speed toccata oggi dalla Ducati di Jack Miller. Aleix pensa però che ci sia un impatto anche legato al nuovo pacchetto aerodinamico, che alla fine richiede un compromesso.

"A volte non è solo il motore, è tutto più complicato in questa nuova era della MotoGP, perché quattro o cinque anni fa non c'era tutta questa aerodinamica. Devo dire che non abbiamo mai avuto un'accelerazione così buona, ma dobbiamo chiaramente migliorare la velocità di punta".

"E' molto bassa, più bassa di quella della scorsa stagione e perdiamo 15 km/h rispetto alla Ducati. Ma questo vuol dire che c'è margine per migliorare. Ma, come ho detto, l'aerodinamica ti permette di girare meglio e di accelerare di più".

"Quindi ora dobbiamo trovare l'equilibrio. Oggi ho provato due pacchetti aerodinamici diversi e dobbiamo ancora capire quale sia il migliore, ma ovviamente mi piacerebbe avere più velocità massima".

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini
1/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini
2/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini
3/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini
4/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini
5/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini
6/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini
7/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini
8/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini
9/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini
10/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condividi
commenti
Rossi e il nuovo team: "E' stato strano alla prima uscita"

Articolo precedente

Rossi e il nuovo team: "E' stato strano alla prima uscita"

Articolo successivo

Pol Espargaró: “Forzo finché una caduta non segna il limite”

Pol Espargaró: “Forzo finché una caduta non segna il limite”
Carica i commenti