Espargaro: escluse fratture, ma è in dubbio per la gara

Gli esami a cui è stato sottoposto in ospedale dopo la brutta caduta della FP3 non ha evidenziato fratture, ma non è detto che il pilota della Honda possa provare a prendere il via nella gara di domani, perché è ancora molto dolorante al costato.

Espargaro: escluse fratture, ma è in dubbio per la gara

Pol Espargaro può tirare un sospiro di sollievo: gli accertamenti a cui è stato sottoposto all'Hospital 9 de octubre di Valencia dopo la caduta nella terza sessione di prove libere di stamattina ha escluso la presenza di fratture, anche se la sua partecipazione alla gara conclusiva della stagione 2021 della MotoGP resta in dubbio.

Il pilota della Repsol Honda è caduto in maniera piuttosto violenta alla curva 13 del Circuito Ricardo Tormo, quando mancava circa un quarto d'ora alla conclusione della FP3. Ha accusato una perdita di grip al posteriore nel lungo curvone a sinistra e la sua RC213V lo ha letteralmente lanciato in aria.

"Polyccio" è atterrato in maniera pesante sul fianco destro ed è stato immediatamente portato via in barella e caricato in ambulanza. Una volta arrivato al centro medico, dove è stato sottoposto ad un primo check-up, è stato poi evacuato presso l'ospedale di Valencia.

Leggi anche:

Espargaro accusava un forte dolore al petto sul lato destro e quindi si temeva che potesse avere qualche costola fratturata. Cosa che è stata fortunatamente scongiurata dalla TAC.

"La TAC ha escluso fratture", ha detto il team manager Alberto Puig ai microfoni di DANZ. "Ha subito un colpo molto forte alle costole, ma non c'è niente di rotte e questa è la cosa più importante".

Il più giovane dei fratelli Espargaro non ha preso parte alle qualifiche di oggi pomeriggio ma, come detto, la sua presenza non è certa neppure per la gara di domani.

"Non c'è ancora nessun piano, se ha molto dolore non può guidare la moto, è ovvio. Se ci stessimo giocando il Mondiale, sarebbe una storia diversa, ma non è questo il caso. Lasciamolo tornare e vediamo come sta, poi decideremo", ha confermato Puig.

 

Del resto, per il pilota di Granollers potrebbe avere senso un atteggiamento prudente, visto che giovedì e venerdì della settimana prossima è in programma un test fondamentale a Jerez, nel quale la Honda dovrà deliberare la base della moto 2022, e dovrà già farlo senza poter contare su Marc Marquez, fermato da un problema di diplopia (vista sdoppiata) accusato dopo un incidente durante un allenamento con una moto da off-road.

Una ricaduta di un infortunio già avuto nel 2011, quando era caduto durante le libere della Moto2 in Malesia, che aveva messo in dubbio il proseguimento della sua carriera, ma dal quale era tornato vincendo poi i suoi sei titoli nella classe regina.

Incidente di Pol Espargaro, Repsol Honda Team

Incidente di Pol Espargaro, Repsol Honda Team

condividi
commenti
MotoGP | Valencia: Martin in pole nella tripletta Ducati
Articolo precedente

MotoGP | Valencia: Martin in pole nella tripletta Ducati

Articolo successivo

MotoGP | Martín: "Sono quasi caduto due volte, punto al podio"

MotoGP | Martín: "Sono quasi caduto due volte, punto al podio"
Carica i commenti