Espargaro e Binder priorità KTM: Beirer allontana Dovizioso

Pit Beirer, responsabile motorsport della KTM, ha dichiarato a Motorsport.com che l'unica opzione che sta considerando il marchio austriaco è rinnovare Pol Espargaro e Brad Binder: "Non è un buon momento per cambiare pilota".

Espargaro e Binder priorità KTM: Beirer allontana Dovizioso

Beirer, che da anni è uno dei più importanti dirigenti della Casa di Mattighofen, è calmo, ma anche consapevole degli interessi trasversali che esistono in un mercato molto caldo, nonostante la pausa forzata del campionato.

Da quando la KTM è entrata nella classe regina nel 2017, la sua punta di diamante è sempre stata Pol Espargaro. Il talento e la dedizione del campione del mondo 2013 della Moto2 lo hanno portato ad essere protagonista di alcuni episodi che rimarrano per sempre scolpiti nella storia dell'azienda.

Il podio di Valencia, nell'ultimo round della stagione 2018, è sicuramente il risultato più significativo ottenuto fino ad oggi. La sua importanza per KTM è cresciuta di pari passo con la moto. Ne sono prova i 100 punti accumulati nel 2019, che lo collocano all'11esimo posto nel Mondiale. Un passo avanti significativo rispetto ai due anni precedenti, quando si è classifica 17esimo (2017) e14esimo (2018).

Con queste statistiche, è naturale che Beirer, l'uomo incaricato di definire la politica di assunzione di KTM, voglia rinnovare il suo contratto, che scade alla fine dell'anno, prima di intraprendere un'avventura più incerta. Questo è logico, anche pensando a come si è conclusa l'avventura con Johann Zarco.

Il caso di Binder è leggermente diverso, perché non ha ancora fatto il suo debutto in MotoGP, anche se i suoi risultati nelle categorie minori e la buona immagine data nei test pre-campionato suggeriscono che entrambe le parti siano determinate a darsi una chance.

Leggi anche:

"Questo per me è un momento difficile per cambiare piloti, perché non essendoci state gare, nessuno può valutare l'evoluzione degli altri. Allo stesso tempo, non possiamo aspettarci troppo. Al momento stiamo trattando e l'obiettivo è quello di estendere i contratti in essere" ha detto Beirer a chi sta scrivendo queste righe.

Per quanto riguarda il possibile interesse di altri marchi per Espargaro, il manager austriaco capisce i motivi per cui potrebbe essere appetibile per altri marchi, ma allo stesso tempo è convinto di poterraggiungere un accordo con lui: "E' normale che ci siano altre proposte, ma sono molto ottimista sul mio desiderio di confermare i piloti che abbiamo". Discorso che vale sia per la coppia del factory team che per quella del Team Tech 3, formata da Iker Lecuona e Miguel Oliveira.

La fiducia dell'ex pilota di motocross è talmente alta che dice di non aver preso in considerazione un sostituto nel caso in cui il #44 optasse per un cambio di casacca: "Un sostituto per Pol? Se vuoi avere successo con il piano A, non devi sprecare energie su un piano B" ha detto, allontanando di fatto le voci che parlavano di un possibile interesse per Andrea Dovizioso.

"Io mi concentro solo sul rimanere con i quattro piloti che abbiamo. In questi tempi, la famiglia deve rimanere unita". Come altre squadre, ad esempio la Suzuki, la sua idea è quella di sistemare tutto prima dell'inizio del campionato, previsto per il 19 luglio a Jerez.

"Spero di rinnovare Pol e Brad prima della prima gara" ha concluso Beirer.

condividi
commenti
La MotoGP cancella le wild card: niente Barcellona per Lorenzo
Articolo precedente

La MotoGP cancella le wild card: niente Barcellona per Lorenzo

Articolo successivo

Domenicali a MVF: "Prodotto Ducati, anello tra MotoGP e SBK"

Domenicali a MVF: "Prodotto Ducati, anello tra MotoGP e SBK"
Carica i commenti