Escluse lesioni alla mano sinistra per Aleix Espargaro: sarà regolarmente a Sepang

condividi
commenti
Escluse lesioni alla mano sinistra per Aleix Espargaro: sarà regolarmente a Sepang
Redazione
Di: Redazione
30 ott 2018, 16:48

Il dolore alla mano urtata da un detrito a Phillip Island è diminuito, quindi il pilota dell'Aprilia vuole proseguire in Malesia il percorso di sviluppo iniziato con la versione evoluzione dell'Aprilia. Redding invece vuole affrontare serenamente le sue ultime due gare in MotoGP.

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini
Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini
Scott Redding, Aprilia Racing Team Gresini
Scott Redding, Aprilia Racing Team Gresini

Il Sepang International Circuit ospiterà il penultimo appuntamento della stagione MotoGP 2018, terza trasferta intercontinentale consecutiva dopo Giappone ed Australia. Il moderno impianto malese, inaugurato nel 1999, lungo i suoi 5.543 metri offre caratteristiche estremamente variegate: lunghi rettilinei, tornanti con staccate decise e curvoni veloci. Il clima è particolarmente impegnativo per team e piloti, viste le temperature elevate, i frequenti acquazzoni e l'alto tasso di umidità.

Aleix Espargaró è reduce dalla buona gara di Phillip Island, conclusa al nono posto dopo una rimonta con passo convincente. Il pilota spagnolo, per cui sembrano escluse lesioni dopo l'infortunio patito domenica scorsa, continuerà a lavorare su una evoluzione della RS-GP anche in Malesia.

Essere tornato a punti sarà uno stimolo per Scott Redding, che nelle ultime gare ha visto il suo feeling in costante crescita.

"In Malesia sarà importante testare di nuovo la moto evoluta. Phillip Island è una pista particolare e ci abbiamo corso in condizioni decisamente difficili, quindi voglio mettere alla prova le nuove soluzioni su un circuito diverso. La mano non dovrebbe darmi problemi, il dolore è diminuito e credo che non mi condizionerà per la prossima gara" ha detto Aleix Espargaro.

"A Sepang mi aspetto una gara fisicamente impegnativa, simile per certi versi alla Thailandia. Ci sarà da lavorare sul grip e sulla tenuta delle gomme, voglio affrontare con serenità le mie ultime due gare in MotoGP cercando di divertirmi ed ottenere il miglior risultato possibile" ha aggiunto Scott Redding.

Articolo successivo
Valentino e la profezia su Celestino: "Fare podio a 17 anni a Phillip Island non è da tutti"

Articolo precedente

Valentino e la profezia su Celestino: "Fare podio a 17 anni a Phillip Island non è da tutti"

Articolo successivo

Taramasso: "Le difficoltà di Rossi? Non aver cambiato la gomma in griglia può essere una causa"

Taramasso: "Le difficoltà di Rossi? Non aver cambiato la gomma in griglia può essere una causa"
Carica i commenti