Ecco la telemetria del salvataggio di Marquez: la piega era di 64 gradi!

La Honda ha diffuso su Twitter i dati del miracoloso salvataggio che Marc ha fatto alla curva 1 a Valencia: lo spagnolo ha avuto l'anteriore chiuso per oltre 50 metri, ma è riuscito a rialzare la sua RC213V.

Il salvataggio miracoloso completato da Marc Marquez alla curva 1 di Valencia rimarrà una delle immagini indelebili del sesto titolo iridato del pilota di Cervera, il suo quarto in MotoGP.

Il pilota della Honda aveva appena superato Johann Zarco all'ultima curva e in quella successiva ha provato a forzare l'anteriore per evitare che il francese della Yamaha Tech 3 gli potesse rispondere.

Marc però ha esagerato e quindi sulla sua RC213V si è chiuso l'anteriore. Un pilota normale si sarebbe arreso all'evidenza di una scivolata, ma non Marquez, che ha puntato il gomito a terra ed è riuscito nell'impresa di rialzare la sua moto.

La Honda, tramite l'account Twitter "Box Repsol" ha diffuso i dati della telemetria del salvataggio e sono veramente impressionanti, perché Marquez era arrivato ad un angolo di piega di ben 64 gradi!

Stando alla telemetria, Marquez ha frenato 30 metri oltre il punto in cui frenava normalmente, entrando in curva ad una velocità di 153 km/h e con un angolo di piega di 64 gradi. Il suo anteriore poi è stato chiuso per ben oltre 50 metri, ma Marc è riuscito a rimanere in piedi. Cose che veramente riescono solamente a lui nella MotoGP odierna...

 
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Marc Márquez Alenta
Team Repsol Honda Team
Articolo di tipo Ultime notizie