Ducati: riuscirà Bagnaia dove hanno fallito Rossi e Dovizioso?
Prime

Ducati: riuscirà Bagnaia dove hanno fallito Rossi e Dovizioso?

Di:

Pecco Bagnaia è il settimo pilota italiano che arriva a correre con il team ufficiale Ducati in MotoGP. Quattro di questi hanno vinto delle gare, ma nessuno ha centrato il titolo. Riuscirà all'ex campione del mondo di Moto2 quell'impresa che non è riuscita neanche a due mostri sacri come Valentino Rossi ed Andrea Dovizioso?

Il rosso è da sempre un colore che infiamma la passione dei tifosi italiani nel motorsport. Il richiamo alla Ferrari è fin troppo evidente, ma dal 2003 parte di questa attenzione si è rivolta alla Ducati. Anzi, per la Rossa di Borgo Panigale c'è un fattore in più da tenere in considerazione: forte della grande tradizione dei rider italiani, ha provato praticamente sempre a centrare il bersaglio grande in MotoGP con un binomio tutto tricolore. E non è un caso, che la prima affermazione, arrivata dopo appena 6 GP, sia stata firmata da Loris Capirossi.

Nei primi 18 anni della sua avventura nella classe regina, solamente in due occasioni la Ducati non ha avuto almeno un pilota italiano nel box della squadra ufficiale, nel biennio 2009-2010, con la coppia formata da Casey Stoner e Nicky Hayden. Per ben quattro anni però ha schierato una formazione tutta "azzurra": prima nel biennio 2015-2016 con il tandem Dovizioso-Iannone e poi in quello 2019-2020 con Dovizioso e Petrucci. Tuttavia, per ora, l'unico titolo arrivato alle porte di Bologna è quello a tinte australiane conquistato da Stoner nel 2007.

condividi
commenti

Morbidelli: "Contento delle contromisure della Yamaha"

Il pilota del Team Petronas si è detto soddisfatto della maniera in cui la Yamaha e la squadra hanno reagito ai problemi tecnici che lo hanno condizionato in Qatar. Ora è pronto a ripartire da un foglio bianco a Portimao, dove nel 2020 è salito sul podio.

Petrucci: “Ho scoperto la dislocazione della spalla dopo Doha”

Il pilota KTM Tech 3 ha rivelato di aver avuto una dislocazione della spalla a seguito della caduta nel Gran premio del Qatar dello scorso mese, ma lo ha scoperto solamente tornando a casa dopo la gara di Doha.

Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello Prime

Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello

Dopo la prima presa di contatto a Jerez, Andrea Dovizioso tornerà in sella all'Aprilia al Mugello per approfondire la conoscenza della RS-GP e ancora una volta il tracciato toscano potrebbe essere teatro di una svolta per la sua carriera.

Marc Marquez supera la visita medica: è "fit" per Portimao

Marc Marquez ha superato la visita medica a cui si è sottoposto oggi pomeriggio a Portimao, quindi è stato dichiarato idoneo a prendere parte al Gran Premio del Portogallo.

Ecco il piano MotoGP per fare tutte le 18 gare 2021

Carmelo Ezpeleta, CEO di Dorna, ha spiegato che mantiene l'idea di fare almeno 18 gare in questa stagione, incluso il tour transoceanico. Qualora una gara dovesse saltare, ci sono alternative.

MotoGP
14 apr 2021

Dovizioso: "Aprilia ha una buona base, mi divertirò al Mugello"

Il forlivese ha gradito la prima presa di contatto con la RS-GP a Jerez, ma per il momento preferisce non pensare troppo al futuro. L'unica certezza è il secondo test che si svolgerà al Mugello l'11 e 12 maggio.

MotoGP
14 apr 2021

Mir: "Devo guidare in modo innaturale per fare un tempo"

Joan Mir, campione del mondo in carica della MotoGP, è preoccupato per la difficoltà di fare un ottimo tempo sul giro secco al sabato. Questo, infatti, lo ha costretto sino a ora a partire molto indietro in gara.

MotoGP
14 apr 2021

Miller: "Riabilitazione ok, ma non sarò al 100%"

Il recupero dall'operazione di sindrome compartimentale sta procedendo al meglio per il pilota della Ducati, che però a Portimao non sarà ancora al 100%. Il suo compagno Pecco Bagnaia invece spera di poter proseguire il trend positivo di inizio campionato.

MotoGP
14 apr 2021
Marquez reindossa la tuta Honda dopo l'infortunio

Articolo precedente

Marquez reindossa la tuta Honda dopo l'infortunio

Articolo successivo

Ducati spera di poter continuare con 6 moto anche in futuro

Ducati spera di poter continuare con 6 moto anche in futuro
Carica i commenti