Lorenzo risponde a Domenicali: "Io un gran pilota? No, sono un campione!"

condividi
commenti
Lorenzo risponde a Domenicali:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
31 mag 2018, 15:13

Il maiorchino risponde alle recenti dichiarazioni dell'amministratore delegato della Ducati, affermando inoltre che "Correrò ancora 2 anni in MotoGP con una moto molto competitiva".

Jorge Lorenzo, Ducati Team, a Venezia
La moto di Jorge Lorenzo, Ducati Team, a Venezia
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo arriva al Mugello, sede del Gran Premio d'Italia 2018 della MotoGP, con tutti gli occhi dei tifosi, ma anche degli addetti ai lavori, puntati addosso.

Dopo il rinnovo di Dovizioso con la Ducati, ora tutti si stanno chiedendo quale sarà il futuro del 5 volte iridato nativo di Maiorca.

Alla vigilia dell'appuntamento di casa per il team di Borgo Panigale, Lorenzo non ha lasciato trapelare alcuna notizia riguardo il suo futuro che, a dire il vero, sembra ogni giorno più lontano dalla squadra diretta da Gigi Dall'Igna.

"A oggi posso dire che correrò altri due anni in MotoGP con una moto molto competitiva", ha assicurato Lorenzo nel debrief per la stampa alla vigilia dei primi turni di libere del Mugello.

A confermare quanto attualmente sia distante dal rinnovo con la Ducati è stato proprio lui tramite parole chiare e precise, che hanno coinvolto anche l'amministratore delegato della Casa bolognese Claudio Domenicali. Il vertice di Ducati ha di recente parlato dello scarso feeling tra il maiorchino e la Ducati. La risposta di Jorge non si è fatta attendere troppo.

"Stiamo cercando altre opzioni. Non voglio entrare nel merito delle dichiarazioni fatte da Domenicali. Mi limiterò a dire che non sono un gran pilota, sono un campione".

"Il capo può dire quello che vuole, non mi deconcentra. Non mi interessa ciò che dicono gli altri, io rimango indifferente. Sto solo andando alla caccia di podi e una vittoria per i tifosi. Il risultato di domenica non definirà il mio futuro".

"Per me sarebbe un vero peccato chiudere questa storia con Ducati, perché hanno investito molto su di me. Ma io continuo a pensare che non siamo così lontani da trovare il giusto feeling per fare grandi cose".

Informazioni aggiuntive di Oriol Puigdemont

Articolo successivo
Dovizioso: "Sentirsi obbligato a vincere al Mugello sarebbe un errore"

Articolo precedente

Dovizioso: "Sentirsi obbligato a vincere al Mugello sarebbe un errore"

Articolo successivo

Iannone: "Lascio la Suzuki. Il problema sono sempre stato io, mai la moto"

Iannone: "Lascio la Suzuki. Il problema sono sempre stato io, mai la moto"
Carica i commenti