Ducati: il Costruttori è un contentino o vera gloria?
Prime

Ducati: il Costruttori è un contentino o vera gloria?

Di:

La Casa di Borgo Panigale si è portata a casa il titolo Costruttori al termine di un'annata che sembrava poter essere quella "giusta", complice l'assenza di Marquez. Tra le tensioni con Dovizioso e le difficoltà ad adattarsi alla nuova gomma posteriore ha raccolto meno del previsto. Nel 2021 però aprirà un nuovo capitolo con rinnovata fiducia.

C'eravamo tanto amati è il titolo di una commedia italiana degli anni '70, ma potrebbe calzare bene anche all'epilogo dell'avventura di Andrea Dovizioso in Ducati. Insieme hanno saputo rialzarsi dalle macerie lasciate dal disastroso biennio Rosso di Valentino Rossi, fino ad arrivare all'esaltante cavalcata del 2017, con sei vittorie e la resa a Marc Marquez arrivata solamente nell'atto conclusivo di Valencia.

Da quel momento, nonostante la Desmosedici GP fosse a detta di molti la moto di riferimento nel 2018, capace di conquistare sette vittorie tra Dovizioso ed il compagno Jorge Lorenzo, qualcosa ha iniziato ad incrinarsi tra il forlivese ed il grande capo del reparto corse, Gigi Dall'Igna.

condividi
commenti

Rossi: "Peccato, i punti avrebbero dato morale"

Per il "Dottore" è arrivato il secondo zero consecutivo a Portimao, con una scivolata alla curva 10 avvenuta quando era in 11esima posizione. Il portacolori della Yamaha Petronas però prova a guardare il bicchiere mezzo pieno, perché oggi aveva migliorato il feeling ed il passo.

Mondiale MotoGP 2021: Quartararo prende la vetta

Con la seconda vittoria consecutiva a Portimao, il pilota della Yamaha si è portato in testa al Mondiale con un margine di 15 punti su Bagnaia. Nonostante l'11esimo posto, terzo c'è Vinales, che approfitta della caduta di Zarco. Mir è quinto a -23.

MotoGP: Quartararo domina a Portimao, Bagnaia 2° in rimonta

Il pilota della Yamaha lotta con Rins che però cade a 7 giri dalla fine e lo lascia in fuga solitaria: seconda vittoria e leadership iridata. Bagnaia rimonta dall'11esimo posto in griglia e chiude secondo davanti a Mir. Morbidelli sfiora il podio, mentre Marquez tiene botta e chiude settimo al rientro. Indietro Vinales, cadono Rossi, Zarco e Miller.

LIVE MotoGP, Gran Premio del Portogallo: Gara

Seguite LIVE con Motorsport.com il Gran Premio del Portogallo, terzo appuntamento della MotoGP 2021, che si disputa sul tracciato di Portimao.

MotoGP, Portimao, Warm-Up: Miller precede Quartararo

Il pilota della Ducati è il più veloce, ma con una coppia di gomme soft. Il francese della Yamaha sembra essere quello con il passo migliore, per di più con la gomma dura al posteriore. Tempi molto vicini, con i primi sei in meno di due decimi. Marquez completa solo 4 giri ed è 19esimo, giusto dietro a Rossi.

Morbidelli: la moto vecchia inizia a pesare

Il pilota del Team Petronas ha ritrovato un buon feeling a Portimao, ma ha spiegato: "Io sono più veloce dell'anno scorso, il problema è che gli ufficiali ora sono più forti". E il trattamento della Yamaha inevitabilmente porta a pensare al futuro: "Questa situazione mi prude e non lo nascondo".

MotoGP, la griglia di partenza del GP del Portogallo Prime

MotoGP, la griglia di partenza del GP del Portogallo

Andiamo a scoprire insieme la Griglia di Partenza del Gran Premio del Portogallo, terza prova del campionato del mondo 2021 di MotoGP

Mir bacchetta Marquez: “Quello che fa è pericoloso”

Joan Mir è apparso infastidito dal comportamento avuto da Marc Marquez durante il Q1, quando lo ha cercato in pista in due occasioni. Il pilota Suzuki, che partirà dalla nona casella, crede che sia una manovra sanzionabile.

MotoGP: perché Pol Espargaro non teme Marquez in Honda

Articolo precedente

MotoGP: perché Pol Espargaro non teme Marquez in Honda

Articolo successivo

KTM conferma Pedrosa e Kallio come collaudatori MotoGP

KTM conferma Pedrosa e Kallio come collaudatori MotoGP
Carica i commenti