Ducati GP12: Del Torchio parla di segnali confortanti

Ducati GP12: Del Torchio parla di segnali confortanti

Al momento gli indizi però sono vaghi e la pista di Jerez rimane blindatissima

Il potenziale della nuova Ducati Desmosedici GP12 continua ad essere un completo mistero. Entrare in autodromo a Jerez de la Frontera, anche solo per dare una sbirciatina, è stato impossibile per tutti anche ieri e all'interno del team di Borgo Panigale le bocche sono tutte rigorosamente cucite. Nella serata di ieri solo l'amministratore delegato Gabriele Del Torchio ha dato qualche piccolo indizio, non entrando troppo nei dettagli però nel corso di una conferenza stampa: "Checa e Battaini stanno lavorando sulla messa a punto. I segnali che arrivano sono confortanti, ma è presto per fare previsioni". E' difficile quindi che possa trapelare qualcosa in più anche nella giornata di oggi, l'ultima di questo shakedown di tre giorni nel quale il campione del mondo della Superbike ed il collaudatore sono stati chiamati a "scaldare" le due moto dotate del nuovo telaio perimetrale che utilizzeranno Valentino Rossi e Nicky Hayden nei test collettivi di Sepang. A quanto pare, dunque, solo in Malesia capiremo se la Ducati è riuscita a limare il gap di circa 1"5 che la divideva dalla Honda nella passata stagione e nei primi test effettuati con le 1000, e in che proporzione.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Carlos Checa
Articolo di tipo Ultime notizie