MotoGP
30 apr
-
03 mag
Evento concluso
14 mag
-
17 mag
Evento concluso
28 mag
-
31 mag
Evento concluso
04 giu
-
07 giu
Evento in corso . . .
18 giu
-
21 giu
Canceled
25 giu
-
28 giu
Canceled
09 lug
-
12 lug
Canceled
G
GP della Repubblica Ceca
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
62 giorni
G
GP d'Austria
13 ago
-
16 ago
Prossimo evento tra
69 giorni
G
GP di Gran Bretagna
27 ago
-
30 ago
Canceled
G
GP di San Marino
10 set
-
13 set
Prossimo evento tra
97 giorni
G
GP di Aragon
25 set
-
27 set
Prossimo evento tra
112 giorni
G
GP di Thailandia
02 ott
-
04 ott
Prossimo evento tra
119 giorni
15 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
132 giorni
23 ott
-
25 ott
Canceled
G
GP della Malesia
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
146 giorni
13 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
161 giorni
20 nov
-
22 nov
Prossimo evento tra
168 giorni
G
GP di Valencia
27 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
175 giorni

Ducati: “Dobbiamo pensare che il Mondiale può saltare”

condividi
commenti
Ducati: “Dobbiamo pensare che il Mondiale può saltare”
Di:
5 apr 2020, 08:30

Ducati considera che sia necessario contemplare l’ipotesi che la crisi dovuta alla propagazione del COVID-19 impedisca lo svolgimento della stagione 2020 del mondiale.

Il calendario della stagione 2020 della MotoGP continua a cambiare senza sosta, a causa della propagazione del Coronavirus che ha costretto tutto il mondo a fermarsi. Nella giornata odierna è arrivata la notizia della sospensione del Gran Premio di Barcellona ed anche i vertici dei team iniziano a ragionare sulle possibilità che questo campionato possa effettivamente iniziare.

Durante una chiacchierata con Motorsport.com, il direttore sportivo di Ducati Paolo Ciabatti afferma che tutti coloro che sono impegnati nel campionato, soprattutto la cui attività principale si concentra sulla partecipazione ai gran premi, stanno prendendo in considerazione l’ipotesi che le moto non scenderanno in pista per tutta la stagione, anche se questo rappresenterebbe lo scenario peggiore.

Proprio venerdì Carmelo Ezpeleta, CEO di Dorna, ha dichiarato che il ritmo con cui vengono posticipate le gare e l’impossibilità di fissare una data per un ipotetico inizio del campionato lasciano pensare che effettivamente ci sia la possibilità di chiudere il 2020 senza un solo evento, anche se questo sarebbe un incubo.

Leggi anche:

In questo senso, Ciabatti afferma che Ducati, e sicuramente anche gli altri team in MotoGP, lavorano su due ipotesi con l’obiettivo di provare ad elaborare dei piani: “Lavoriamo su due alternative. La prima, che potremmo definire come quella ottimista, prevede che vengano disputate dieci gare, non credo sia possibile farne di più. La seconda, quella pessimista, è che non se ne possa disputare nessuna”.

“Come squadra e come azienda, nel limite del possibile dobbiamo provare a trovarci pronti per quello che potrebbe succedere. Anche se ovviamente non è ciò che vogliamo, scartare l’ipotesi che possa non esserci il mondiale sarebbe da irresponsabili”.

Leggi anche:

Ducati, così come gli altri team, è costantemente in contatto con Dorna. Offrono le idee che nascono per provare a darsi una mano quando arriverà il momento di mettersi a tavolino e stilare un calendario, nel caso in cui si dovesse correre.

C’è che propone di disputare due appuntamenti in uno stesso fine settimana, altri optano per un allungamento della stagione fin quando necessario. Da Borgo Panigale fanno sapere di analizzare il caso dall’ottica più realista possibile, nell’incertezza che regna sovrana nel mondo.

Ciabatti afferma: “Crediamo che non sarà facile trovare dieci paesi in cui ci venga permesso di correre in condizioni più o meno normali. Una possibile soluzione sarebbe quella di provare a trovarne cinque, per esempio, e disputare lì due gran premi in dieci giorni”.

“Per esempio, se arriva un momento in cui possiamo andare a Sepang, tanto per nominare un circuito, magari si può andare lì e restarci dieci giorni per correre due fine settimana consecutivi. Con il panorama attuale, la cosa più giusta è analizzare la situazione da un punto di vista realistico e provare a superare questa emergenza. Verranno tempi migliori”.  

Related video

Articolo successivo
Lorenzo: “A Barcellona nel 2009 Rossi sfruttò l’esperienza”

Articolo precedente

Lorenzo: “A Barcellona nel 2009 Rossi sfruttò l’esperienza”

Articolo successivo

I 10 ingaggi più deludenti della storia della MotoGP

I 10 ingaggi più deludenti della storia della MotoGP
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Autore Oriol Puigdemont