Dovizioso: "Al GP di Teruel faremo meglio. Io non mi arrendo"

Dovizioso e Petrucci credono di poter migliorare le proprie prestazioni al GP di Teruel, che si terrà ancora al MotorLand di Aragon. Il forlivese pensa ancora di poter essere in lizza per il titolo iridato.

Dovizioso: "Al GP di Teruel faremo meglio. Io non mi arrendo"

Andrea Dovizioso e la Ducati sono reduci da un difficile fine settimana di gara al MotorLand di Aragon, sede del Gran Premio d'Aragona di MotoGP in cui, però, il forlivese è riuscito a ridurre le distanze dalla vetta del Mondiale Piloti.

Ora Andrea è a 15 punti da Joan Mir, nuovo leader del Mondiale dopo il terzo posto di Aragon e al contemporaneo 18esimo posto ottenuto da un Fabio Quartararo frenato da un'errata pressione della gomma anteriore.

Dovizioso guarda al prossimo weekend, in cui si correrà ancora al MotorLand di Aragon per il Gran Premio di Teruel, con fiducia. Dopo la gara di domenica i tecnici Ducati hanno analizzato i dati di tutti i rider che corrono con una Rossa di Borgo Panigale. Questo dovrebbe consentire a Dovizioso di migliorare in maniera sensibile le proprie prestazioni.

Sarà importante anche capire quali coperture adottate in gara. Domenica scorsa Dovizioso ha optato per due medie, ma le temperature più alte hanno favorito chi ha montato una Soft al posteriore.

“Grazie all’esperienza fatta nella gara di domenica scorsa al MotorLand, credo che nel prossimo fine settimana potremo ottenere un risultato migliore. Ora abbiamo a disposizione molti dati da poter analizzare per capire come gestire meglio il consumo delle gomme, un fattore che sarà ancora una volta determinante in gara".

"Abbiamo ancora del margine per poter migliorare e, se lavoreremo nella direzione giusta, sono sicuro che saremo più competitivi. Speriamo di trovare condizioni normali in tutti i turni disponibili, per poterli sfruttare completamente a partire già dal venerdì, così da poter arrivare alla domenica preparati".

Andrea, poi, ha sottolineato come al titolo ci creda ancora, sebbene le prestazioni della sua Ducati lascino intendere cose differenti: "Mancano ancora quattro GP e non siamo distanti dal nostro obiettivo. Sicuramente non ci arrendiamo”.

Anche Danilo Petrucci la pensa come Dovizioso, affermando di attendersi di ritrovare la strada che ha permesso lui di tornare a ottenere prestazioni di rilievo dopo un anno fatto di tante ombre e poche luci.

“Come abbiamo già visto, quando ci sono due gare consecutive sullo stesso tracciato i risultati non sono mai gli stessi. Vogliamo migliorare la nostra prestazione rispetto all’ultimo GP e ritrovare la strada che ci ha permesso di fare una progressione in crescita dopo Misano. Le basse temperature torneranno a condizionare il fine settimana, ma adesso possiamo contare sull’esperienza di domenica scorsa per cercare di gestire meglio questo Gran Premio. Sono sicuro che potremo lottare per posizioni molto più ambiziose”.

condividi
commenti
Ufficiale: Repsol e HRC insieme in MotoGP fino al 2022
Articolo precedente

Ufficiale: Repsol e HRC insieme in MotoGP fino al 2022

Articolo successivo

Ecco come Honda ha reso guidabile la moto di Marc Marquez

Ecco come Honda ha reso guidabile la moto di Marc Marquez
Carica i commenti