MotoGP
17 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
1 giorno
G
GP di Andalusia
24 lug
-
26 lug
Prossimo evento tra
8 giorni
G
GP della Repubblica Ceca
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
21 giorni
G
GP d'Austria
13 ago
-
16 ago
Prossimo evento tra
28 giorni
G
GP di Stiria
21 ago
-
23 ago
Prossimo evento tra
36 giorni
G
GP di San Marino
10 set
-
13 set
Prossimo evento tra
56 giorni
G
GP dell'Emilia Romagna
18 set
-
20 set
Prossimo evento tra
64 giorni
25 set
-
27 set
Prossimo evento tra
71 giorni
G
GP di Thailandia
02 ott
-
04 ott
Canceled
09 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
85 giorni
G
GP di Aragon
16 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
92 giorni
G
GP di Teruel
23 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
99 giorni
G
GP della Malesia
29 ott
-
01 nov
Canceled
G
GP d'Europa
06 nov
-
08 nov
Prossimo evento tra
113 giorni
G
GP di Valencia
13 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
120 giorni
20 nov
-
22 nov
Canceled

Dovizioso: "Sono contento per Danilo, è stato furbo e merita questa vittoria"

condividi
commenti
Dovizioso: "Sono contento per Danilo, è stato furbo e merita questa vittoria"
Di:
2 giu 2019, 15:40

Andrea Dovizioso ha chiuso sul terzo gradino del podio ed ha applaudito il suo compagno di team al primo successo in MotoGP. Andrea ha spiegato quanto accaduto nell'ultimo giro sottolineando la furbizia di Petrucci.

Nella giornata che ha consacrato Danilo Petrucci, il sorriso amaro in casa Ducati è arrivato da Andrea Dovizioso. Il pilota di Forlì, infatti, è stato beffato nell’ultimo giro proprio dal compagno di team e da Marc Márquez Alenta ( Marc Marquez ) ed ha concluso il GP del Mugello sul terzo gradino del podio.

Andrea è stato  bravo a gestire lo spagnolo e le gomme della propria Ducati nel corso di una gara estremamente tirata, ma aver visto il campione del mondo precederlo sotto la bandiera a scacchi per poco meno di 3 decimi ha rovinato la festa nel box del team italiano.

Nonostante la delusione per un terzo posto che va stretto, Dovizioso ha voluto guardare gli aspetti positivi del weekend del Mugello.

 

“La gara è andata molto bene, noi siamo stati molto bravi e veloci. Se guardiamo tutte le prove ci sono stati molti piloti che sono stati in grado di infrangere il record, quindi questo significa che abbiamo lavorato bene nel corso del weekend”.

“Io e Danilo abbiamo fatto una gran gara resa difficile dalla carenza di grip che non consentiva di spingere sin dall’inizio. Purtroppo non ne avevamo di più per staccare gli altri e questo è stato l’aspetto negativo. Marquez accelerava meno ma frenava più o meno come noi e riusciva ad avere più percorrenza. Con un mix di queste caratteristiche riusciva a stare con noi”.

Dovizioso ha poi voluto dedicare un pensiero al suo compagno di box che per la prima volta in carriera è riuscito a conquistare il successo in MotoGP. 

Leggi anche:

“E’ stata una gran gara. C’è stata una lotta bellissima e sono davvero contento per Danilo. Ho deciso di aiutarlo perché ci tengo e se lo merita. Quando soffri per tanti anni e fai una carriera come la sua, e sembri il Calimero della MotoGP, le gare te le devi prendere con i denti”.

Andrea ha poi voluto parlare del rapporto di amicizia con Petrucci ed ha fatto un confronto con l’atmosfera che si respirava in Ducati sino allo scorso anno quando la presenza di Jorge Lorenzo aveva creato attriti e malumori.

“Mi ha già aiutato a crescere e possiamo migliorare entrambi nel corso della stagione. La relazione che c’è quest’anno è anomala a differenza di quella della scorsa stagione. Nel Motomondiale trovi di tutto. Con Danilo ci siamo sempre trovati bene anche quando era nell’altro team, c’è sempre stato rispetto”.

Dovizioso ha poi spiegato l’episodio che ha deciso la gara all’ultimo giro. Andrea non ha colpevolizzato Petrucci per l’attacco all’interno ma ha voluto sottolineare la furbizia di Danilo e la sua reattività nel rialzare la propria Ducati per evitare di cadere e coinvolgere gli altri.

“E’ stato molto furbo quando ci ha provato. Se avessi chiuso la curva sarei finito su Marc. Quando sei all’interno non vedi quello che succede all’esterno. Lui ha deciso di entrare e quello che succede all’esterno sono affari degli altri. Se non avessi fatto così saremmo caduti”.

“Si merita questo successo. Sapevo che avrebbe potuto fare meglio e lo sta facendo. Non credevo riuscisse ad entrare, in quel punto ero più preoccupato da Marc. Io stavo già rientrando e sono stato reattivo nel tirare su la moto per evitare un disastro”.

Andrea, infine, ha voluto sottolineare il punto debole della Ducati rispetto alla Honda. Secondo il pilota di Forlì la moto giapponese gode di un netto vantaggio in percorrenza di curva.

“Il Marc di quest’anno è molto forte, e soprattutto la Honda. Continuano ad avere una percorrenza in curva superiore alla nostra e dobbiamo cercare di migliorare questo aspetto. Siamo forti ma abbiamo sempre lo stesso problema che dobbiamo cercare di risolvere”.

Informazioni aggiuntive di Matteo Nugnes

Scorrimento
Lista

Podio: il vincitore della gara Danilo Petrucci, Ducati Team, il secondo classificato Marc Marquez, Repsol Honda Team, il terzo classificato Andrea Dovizioso, Ducati Team

Podio: il vincitore della gara Danilo Petrucci, Ducati Team, il secondo classificato Marc Marquez, Repsol Honda Team, il terzo classificato Andrea Dovizioso, Ducati Team
1/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
2/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
3/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Il terzo classificato Andrea Dovizioso, Ducati Team

Il terzo classificato Andrea Dovizioso, Ducati Team
4/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
5/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
6/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

La caduta di Jack Miller, Pramac Racing, alle spalle di Danilo Petrucci, Ducati Team, Marc Marquez, Repsol Honda Team, Andrea Dovizioso, Ducati Team, Alex Rins, Team Suzuki MotoGP

La caduta di Jack Miller, Pramac Racing, alle spalle di Danilo Petrucci, Ducati Team, Marc Marquez, Repsol Honda Team, Andrea Dovizioso, Ducati Team, Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
7/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
8/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
9/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
10/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
11/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
12/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
13/22

Foto di: Photo Ciabatti

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
14/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
15/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
16/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
17/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Bike of Andrea Dovizioso, Ducati Team

Bike of Andrea Dovizioso, Ducati Team
18/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
19/22

Foto di: Photo Ciabatti

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
20/22

Foto di: Photo Ciabatti

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
21/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
22/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Articolo successivo
Lorenzo andrà in Giappone lunedì per accelerare l'adattamento alla Honda

Articolo precedente

Lorenzo andrà in Giappone lunedì per accelerare l'adattamento alla Honda

Articolo successivo

Fotogallery: al Mugello è festa Ducati con la prima vittoria di Petrucci

Fotogallery: al Mugello è festa Ducati con la prima vittoria di Petrucci
Carica i commenti