Dovizioso, pericolo scampato: la TAC è negativa

Andrea Dovizioso ha reso noto che l’esito della TAC svolta a seguito della caduta in cross di domenica scorsa è negativo. Il forlivese sarà così in pista con Aprilia a Jerez il 12 e 13 aprile.

Dovizioso, pericolo scampato: la TAC è negativa

L’ansia per l’esito degli esami a seguito della caduta rimediata domenica è passata: Andrea Dovizioso si è sottoposto ad una TAC che ha dato esito negativo e ha dunque scongiurato qualsiasi tipo di infortunio che gli avrebbe impedito di scendere in pista ad aprile. La preoccupazione era sorta domenica sera, dopo un incidente avvenuto durante una tappa del campionato regionale di Cross a Chieve, in Lombardia.

Leggi anche:

La caduta era avvenuta domenica mattina nella prima gara e questo lo aveva costretto a dare forfait alla seconda manche del pomeriggio. Ma ciò che preoccupava maggiormente era la possibilità che un infortunio potesse condizionare il suo debutto in sella alla Aprilia, previsto a Jerez il 12 e 13 aprile. La Casa di Noale infatti ha annunciato che farà un test con Andrea Dovizioso sulla pista andalusa e la notizia ha mandato in visibilio appassionati e ‘nostalgici’ che lo rivorrebbero in griglia di partenza.

Una volta scongiurati infortuni di qualsiasi tipo che potessero compromettere l’avventura con Aprilia, è ormai sicuro che rivedremo in pista Dovizioso, almeno per il test che svolgerà fra tre settimane a Jerez de la Frontera. La conferma della negatività alla TAC arriva proprio dallo stesso pilota, che dà l’annuncio tramite un post su Instagram e ne approfitta per ringraziare le marche che gli forniscono il materiale adeguato affinché si corra sempre in sicurezza.

 
condividi
commenti
Bradl ancora al posto di Marquez tra malcontento e polemiche

Articolo precedente

Bradl ancora al posto di Marquez tra malcontento e polemiche

Articolo successivo

Come cambia l’inizio della stagione con l’assenza di Marquez?

Come cambia l’inizio della stagione con l’assenza di Marquez?
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Piloti Andrea Dovizioso
Autore Lorenza D'Adderio