MotoGP
20 set
-
22 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
18 ott
-
20 ott
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
WU in
03 Ore
:
15 Minuti
:
14 Secondi

Dovizioso: "La marcatura di Marquez è stata molto aggressiva"

condividi
commenti
Dovizioso: "La marcatura di Marquez è stata molto aggressiva"
Di:
2 nov 2019, 11:29

Il pilota della Ducati ha vissuto una qualifica deludente, chiusa solamente in 11esima posizione, ma pensa di avere il passo per rimontare. Inoltre ha detto la sua sul tema del giorno: la marcatura di Marquez su Quartararo.

Ancora una volta Andrea Dovizioso e la Ducati si ritrovano a fare i conti con una qualifica deludente in Malesia. Il forlivese era accreditato di un buon ritmo fino alla FP4, conclusa in seconda posizione, ma poi quando è stato il momento di dare l'assalto al tempo in Q2 non è riuscito a sfruttare il potenziale della sua Desmosedici GP e quindi domani sarà solo sulla decima casella dello schieramento di partenza di Sepang.

Dopo le qualifiche, "Desmodovi" ha ribadito un concetto espresso più volte nelle ultime gare: per rendere in ottica gara, la Rossa ha avuto un'evoluzione del setting che sembra penalizzare le situazioni in cui va sfruttato l'extra-grip della gomma nuova.

"Facciamo un pochettino più fatica per la direzione che abbiamo dovuto prendere nel corso della stagione, che ci crea delle difficoltà quando devi essere aggressivo e sfruttare un buon grip. In qualifica non riuscivo a stare al limite e quindi non sono riuscito a chiudere un giro" ha spiegato Dovizioso.

 

Un peccato, perché per la gara di domani sulla carta ha un buon passo. Per sfruttarlo però ha bisogno di fare una grande partenza e recuperare subito tante posizioni.

"Dipende da quanto riuscirò a recuperare nei primi giri. Essere quarto o quinto dopo il primo giro sarebbe oro, però è interessante. Ho Marquez al mio fianco e vediamo che temperatura troveremo, se sarà nuvoloso o se sarà caldo come ieri. Il feeling come passo non è stato male, però sappiamo che in gara è diverso, soprattutto quando sei in gruppo. In ottica gara abbiamo lavorato bene, quindi abbiamo qualche chance di fare bene rispetto all'anno scorso".

Le Yamaha sembrano essere le moto da battere, in particolare quelle di Fabio Quartararo e Maverick Vinales, che scattano nelle prime due posizioni. Un pensiero che Dovizioso sembra condividere senza troppi dubbi.

"Assolutamente sì. In questo momento Quartararo e Maverick hanno qualcosina in più, ma anche Valentino secondo me è messo molto bene, oltre che Morbidelli. Franco però a volte in gara cala, quindi bisognerà vedere se gli succederà ancora o se sarà competitivo come nel resto del weekend".

Leggi anche:

Per domani le previsioni meteo non sono troppo chiare, quindi c'è anche una possibilità che arrivi la pioggia. Sul bagnato, Dovizioso si è già imposto nel 2017 a Sepang, ma non crede che sia automatico che possa essere un vantaggio per lui e la Ducati.

"Se piovesse ripartiamo tutti da zero, perché dipende da quanta acqua c'è, poi le moto sono cambiate rispetto a due anni fa. L'ultima volta qui abbiamo vinto sotto alla pioggia, ma a Phillip Island per esempio credo che non avremmo fatto bene sul bagnato. Dipende sempre se parti con il set-up giusto o se hai tempo per metterti a posto".

Infine, gli è stata chiesta la sua opinione sulla "marcatura" che Marc Marquez ha riservato in qualifica a Fabio Quartararo, che ha avuto il suo epilogo nella brutta caduta del pilota della Honda.

"Sicuramente è una persona che non si accontenta. Dopo tutto quello che ha vinto quest'anno, oggi non era abbastanza competitivo e si è messo a cercare le scie. Vuol dire che non si accontenta mai e cerca sempre un modo per fare meglio le cose. Da questo punto di vista, chapeau. La marcatura è stata molto aggressiva. Io non l'avrei fatta, ma ognuno fa quello che vuole" ha concluso Andrea.

Informazioni aggiuntive di Oriol Puigdemont

Scorrimento
Lista

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
1/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
2/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
3/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
4/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
5/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
6/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
7/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
8/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
9/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
10/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
11/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
12/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
13/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
14/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
15/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Articolo successivo
Rossi: "Marquez infastidisce? Non aggiungo altro"

Articolo precedente

Rossi: "Marquez infastidisce? Non aggiungo altro"

Articolo successivo

Lorenzo: “La caduta non è stata colpa mia, quella curva non va bene”

Lorenzo: “La caduta non è stata colpa mia, quella curva non va bene”
Carica i commenti