Dovizioso: "Inizio a sentirmi a mio agio con la Yamaha"

Nonostante abbia chiuso la prima giornata di test di Misano con il diciannovesimo tempo, Andrea Dovizioso si è detto felice dei progressi fatti oggi e del feeling con la M1 che sta crescendo giorno dopo giorno.

Dovizioso: "Inizio a sentirmi a mio agio con la Yamaha"

Andrea Dovizioso lo aveva detto in occasione dello scorso weekend. La gara di Misano sarebbe servita come preparazione per la due giorni di test sul circuito intitolato a Marco Simoncelli, ed il programma di riavvicinamento di “Dovi” alla MotoGP sembra proseguire per il verso giusto.

Andrea, che ha portato avanti il suo lavoro di adattamento alla M1 "Spec B" completando oltre 50 giri, ha chiuso con il diciannovesimo crono in 1’32’’665 pagando 1 secondo di ritardo dal tempo di riferimento firmato da Bagnaia, ma ha finalmente ricevuto dalla Yamaha quelle sensazioni che non ha trovato lo scorso weekend.

Al termine di questa prima giornata Dovizioso ha tracciato un primo bilancio evidenziando come le condizioni della pista abbiano giocato un ruolo importante per i rilievi cronometrici.

“E’ stata una classica giornata di test disputata su una pista decisamente più veloce dopo la gara. Molti piloti hanno ottenuto tempi importanti, ma questi contano fino ad un certo punto”.

Andrea ha poi voluto sottolineare i progressi visti oggi. Nonostante la M1 sia una moto alla quale deve ancora abituarsi, soprattutto per le misure, l’ex ducatista ha iniziato a trovare confidenza con la giapponese.

Leggi anche:

“Il mio feeling con la moto è migliorato. Sono riuscito a guidare in modo più aggressivo. È bello quando riesci a sentire che c’è ancora del margine in base a come guidi. È stato un elemento decisamente positivo”.

I progressi compiuti oggi da Dovizioso hanno riguardato soprattutto la frenata e l’ingresso in curva, due fattori che lo avevano fatto soffrire nella scorsa gara.

“Sono riuscito a lavorare sulla frenata ed adesso sento meglio la moto. Sono felice non solo per il miglior feeling in frenata, ma anche per l’ingresso e la percorrenza in curva. Ho dovuto adattare il mio stile di guida alla Yamaha, ma anche alle Michelin ed al differente bilanciamento”.

Ovviamente il crono ottenuto oggi non può soddisfare un animale da pista quale è “Dovi”, ma Andrea ha posto oggi le basi per costruire qualcosa di importante.

 “Il tempo non è ancora ottimale, ma non mi sono sentito a disagio. Continueremo a lavorare domani, ci sono ancora delle cose da capire, ma è stato un bel giorno”.

Andrea Dovizioso, Petronas Yamaha SRT

Andrea Dovizioso, Petronas Yamaha SRT

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

condividi
commenti
Rossi migliora il feeling e cambia i piani: gira anche domani

Articolo precedente

Rossi migliora il feeling e cambia i piani: gira anche domani

Articolo successivo

Ceccarelli: "Pecco e Fabio, il futuro MotoGP senza Rossi"

Ceccarelli: "Pecco e Fabio, il futuro MotoGP senza Rossi"
Carica i commenti