Dovizioso: "Girare senza ali si sente molto di più rispetto alla Malesia"

Andrea Dovizioso si è concentrato sulla comparazione di telai nella prima giornata di test a Phillip Island. Il forlivese della Ducati ha notato la grande differenza nel guidare una moto con e senza le ali.

Dovizioso: "Girare senza ali si sente molto di più rispetto alla Malesia"
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso si è confermato come pilota più veloce del team Ducati ufficiale anche nella prima giornata di test invernali sul tracciato di Phillip Island. Il forlivese ha chiuso con l'ottavo tempo di giornata staccato di 9 decimi dal miglior riferimento di Marc Marquez.

"Desmodovi" non ha mai cercato il crono nella giornata odierna. Lui e il suo team si sono concentrati interamente su prove di comparazione di telaio per poi iniziare a lavorare sull'assetto della Ducati Desmosedici GP 2017 a partire da domani.

Dovizioso ha inoltre affermato di aver preso atto della grossa differenza nel guidare la moto senza ali. Se a Sepang i ducatisti non avevano riscontrato problemi a riguardo, a Phillip Island le cose sono mutate in maniera netta sin dai primi giri.

"Oggi ci siamo concentrati a fare alcune prove di telaio perché dovevamo definirne alcuni aspetti, e quindi abbiamo utilizzato tutta la giornata per questo lavoro. Il feeling è abbastanza buono, ma qui a Phillip Island la differenza tra girare con le ali e senza si sente decisamente più che in Malesia".

"Dobbiamo ancora migliorare a livello di bilanciamento e di set-up, ed è il programma che abbiamo per domani e poi vedremo su che tempi riusciremo a girare, perché sicuramente tutti i piloti faranno dei passi in avanti".

condividi
commenti
Marquez: "Ci manca ancora qualcosa sul lato dell'elettronica"
Articolo precedente

Marquez: "Ci manca ancora qualcosa sul lato dell'elettronica"

Articolo successivo

Iannone: "Inizio pessimo, poi siamo tornati veloce dopo alcune modifiche"

Iannone: "Inizio pessimo, poi siamo tornati veloce dopo alcune modifiche"
Carica i commenti