Dovizioso duro contro Lorenzo: "Parlare con Jorge? Non perdo tempo in queste cose"

condividi
commenti
Dovizioso duro contro Lorenzo:
Marco Di Marco
Di: Marco Di Marco
04 nov 2018, 08:43

Andrea Dovizioso ha completato una gara complicata al sesto posto, ma si è detto contento di aver potuto ottenere dati importanti in vista della prossima stagione. Andrea ha poi replicato alle accuse di Lorenzo.

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team

Il Gran Premio della Malesia ha lasciato l’amaro in bocca agli uomini della Ducati. Se, infatti, dopo le Libere del venerdì ci si attendeva un passo gara estremamente competitivo delle moto di Borgo Panigale sul tracciato di Sepang, la corsa della domenica ha ribaltato il pronostico.

Andrea Dovizioso è stato il miglior portacolori della Casa italiana centrando la sesta posizione con un ritardo di 11 secondi da Marquez, mentre alle spalle del forlivese hanno chiuso Bautista, Miller e Petrucci.

Per il forlivese è stata una gara difficile, resa complicata anche dal caldo, ma Dovizioso ha subito voluto smentire chi ha parlato di crisi Ducati.    

Leggi anche:

Secondo Andrea, infatti, le ultime vittorie della Desmosedici sul tracciato di Sepang sono state favorite dalla pioggia, mentre con l’asfalto asciutto non ci si poteva attendere una Ducati a proprio agio sul circuito malese.

 “Ci tenevo a correre sull’asciutto perché non siamo mai andati forte qui in queste condizioni. Nei test e nelle Libere abbiamo avuto ottimi riscontri, ma in gara ci sono fattori diversi, soprattutto con un caldo simile, e sono saltati fuori dei limiti che mi hanno condizionato sin dal primo giro. Inoltre ho anche commesso degli errori e questo mi ha fatto prendere un bel gap a fine gara”.

“Noi sull’asciutto qua non siamo mai andati veloci. Andare forte in prova, o essere più veloci al venerdì, è un conto, mentre la gara è un altro discorso. Pensare che su questo tracciato avremmo vinto facilmente è errato. Bisogna vedere quanti risultati ha fatto la Ducati con l’asciutto su questa pista, pochi. E’ vero che pensavo di fare meglio, ma negli anni passati abbiamo vinto con la pioggia”.

Dovizioso, comunque, ha voluto guardare il bicchiere mezzo pieno ed ha preso questa gara come un test per comprendere i punti deboli sui quali lavorare in vista della prossima stagione.

“Non essendo più in lotta per il titolo ho affrontato questa gara come un test. Sono feedback fondamentali per continuare a lavorare e migliorare alcuni aspetti. E’ un peccato tornare a casa dopo una gara simile corsa su questo passo”.

Per Andrea, complice anche la scivolata di Valentino Rossi, è giunta in Malesia la matematica certezza del secondo posto in classifica. Il pilota della Ducati adesso dovrà affrontare un altro circuito ostico, quello di Valencia, prima di concludere la stagione.

“Fortunatamente sono riuscito a confermare la seconda posizione in campionato, è un risultato importante. Valencia è una pista dove abbiamo sempre fatto fatica, anche se lo scorso anno non siamo andati così male. Mi aspetto di essere abbastanza veloce e sarà un altro test importante”.

Dovizioso ha poi voluto rendere omaggio al neocampione del mondo della Moto2 Pecco Bagnaia affermando come il pilota dello Sky Racing Team VR46 abbia fatto capire di aver fatto uno scatto mentale decisivo sin dati test invernali.

“Sono stracontento per Pecco. Non lo conosco benissimo, ma mi sembra un bravo ragazzo. Quest’anno ha fatto l’ultimo passo per vincere il campionato. Tanti italiani sono andati forte in Moto2, ma lui è arrivato pronto sin dall’inverno. Credo che abbia trovato un buon team ed ha finito la stagione nel moto giusto. Sin dalla prima gara in Qatar si è capito che aveva svoltato. Mi ha convinto molto e sono contento che possa correre con Ducati il prossimo anno”. 

Leggi anche:

Andrea, infine, ha voluto rispondere dai microfoni di Sky Italia alle critiche del suo compagno di squadra Jorge Lorenzo. Secondo Dovizioso, lo spagnolo si lascia condizionare dai titoli dei giornali senza comprendere il significato delle dichiarazioni.

“Perché avrei dovuto parlare con Lorenzo? Non perdo tempo in queste cose. Lui fa sempre il solito errore di dare troppa importanza a quello che viene scritto anche se viene decontestualizzato. Non ho puntato il dito contro nessuno e non ho alcun problema con Jorge”.   

Informazioni aggiuntive di Scherazade Mulia Saraswati 

Articolo successivo
Zarco: "Ora voglio vincere il titolo Indipendenti a Valencia"

Articolo precedente

Zarco: "Ora voglio vincere il titolo Indipendenti a Valencia"

Articolo successivo

Valentino: "Peccato, sarebbe stata una grande lotta con Marquez e me la sarei giocata"

Valentino: "Peccato, sarebbe stata una grande lotta con Marquez e me la sarei giocata"
Carica i commenti