MotoGP
18 ott
-
20 ott
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso

Dovizioso: "Da coetaneo, il ritiro di Lorenzo fa effetto"

condividi
commenti
Dovizioso: "Da coetaneo, il ritiro di Lorenzo fa effetto"
Di:
14 nov 2019, 18:04

Il pilota della Ducati ha sottolineato quanto sia stato particolare vedersi ritirare in due anni due campioni della sua generazione come Lorenzo e Pedrosa.

Con il ritiro di Jorge Lorenzo, Andrea Dovizioso ha perso il rivale di una vita. Passo dopo passo, hanno fatto tutta la loro carriera sfidandosi in tutte le categorie, dall'Europeo fino alla MotoGP, dove per due anni sono stati anche compagni di squadra alla Ducati.

Per il forlivese è stato un bel colpo, dunque, assistere all'annuncio dell'addio del rivale spagnolo oggi a Valencia, ma soprattutto perché dopo Dani Pedrosa c'è un altro pilota della sua generazione che ha deciso di appendere il casco al chiodo.

"Tutti siamo rimasti sorpresi quando abbiamo saputo che ci sarebbe stata la conferenza oggi alle 15. Però nessuno è troppo stupito, perché in molti non si chiedevano perché non fosse stato fatto prima, ma semplicemente perché Jorge è un campione che non può prendere un minuto in gara e non c'è una spiegazione tecnica per prenderli. Jorge è un campione, ha vinto tantissimo e non poteva continuare in questa situazione" ha detto il pilota della Ducati.

Leggi anche:

"Purtroppo si è chiusa un po' la strada e non aveva alternative per migliorare questa situazione a breve, come ha detto lui nella conferenza. Fa strano, perché l'anno scorso è successo a Dani e quest'anno a lui. Da coetaneo fa effetto, perché stiamo parlando di piloti che hanno vinto tantissimo. Non cambia la mia situazione, ma se torno indietro di 5 o 6 anni ed ai risultati che facevano, pensare che si sarebbero fermati prima di me perché non riuscivano più a mantenerli, non ci avrei creduto" ha aggiunto.

Quando poi gli è stato domandato se avere un compagno di squadra tosto come Marc Marquez possa aver reso più complicato il già difficilissimo adattamento alla Honda, Andrea ha aggiunto: "Marquez non ha aiutato sicuramente, ma il distacco che c'è stato dall'inizio fino ad oggi non lo collegherei a Marc. Dall'inizio non si è trovato molto bene, poi si è sempre lamentato di non essere al 100% fisicamente. Quindi è difficile dare una percentuale di quanto possa aver influito nell'adattamento alla moto".

Su una cosa però sembra abbastanza convinto, ovvero che la partenza del maiorchino non ha inciso sul calo di risultati della Ducati dal 2018 al 2019: "Sicuramente saremmo andati forte, ma quest'anno non siamo stati competitivi come l'anno scorso. Io ho fatto più punti perché ci siamo gestiti particolarmente bene, ma noi non siamo riusciti a migliorarci quanto hanno fatto gli avversari. L'anno scorso io e Jorge avevamo vinto 7 gare. Quest'anno non è andata così, ma per una questione tecnica. Secondo me è un errore leggere la stagione come un declino dei piloti, perché sono successe tante cose che hanno portato a dei risultati diversi".

Infine, ha ribadito che non gli è mancato uno stimolo nel box con la sua patenza: "Quello che manca quando non hai un campione che ha vinto dei Mondiali, è qualcosa di speciale. L'avevo già spiegato l'anno scorso: Jorge aveva trovato un modo particolare di guidare la Ducati, frenando più da dritto e uscendo di curva più largo. Quindi c'era qualcosa da prendere e da studiare. Sono quei piccoli dettagli che possono mancare, ma a livello di stimolo, quando sei a questo livello e fai questi risultati, non è questo che ti fa fare la differenza".

Scorrimento
Lista

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
1/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
2/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team MotoGP

Andrea Dovizioso, Ducati Team MotoGP
3/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
4/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
5/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
6/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
7/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
8/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
9/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
10/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
11/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
12/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
13/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
14/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Articolo successivo
Rossi: "Lorenzo tester Yamaha? Magari, con la M1 andrebbe forte!"

Articolo precedente

Rossi: "Lorenzo tester Yamaha? Magari, con la M1 andrebbe forte!"

Articolo successivo

Márquez: “Mio fratello è pronto a sostituire Jorge”

Márquez: “Mio fratello è pronto a sostituire Jorge”
Carica i commenti