MotoGP
04 apr
Evento concluso
G
GP d'Argentina
08 apr
Postponed
G
GP delle Americhe
15 apr
Postponed
G
GP del Portogallo
18 apr
Prove Libere 1 in
4 giorni
G
GP di Spagna
02 mag
Gara in
21 giorni
G
GP di Francia
16 mag
Gara in
35 giorni
G
GP d'Italia
30 mag
Gara in
49 giorni
G
GP della Catalogna
06 giu
Gara in
56 giorni
G
GP di Germania
20 giu
Gara in
70 giorni
G
GP d'Olanda
27 giu
Gara in
77 giorni
G
GP di Finlandia
11 lug
Gara in
91 giorni
G
GP d'Austria
15 ago
Gara in
126 giorni
G
GP di Gran Bretagna
29 ago
Gara in
140 giorni
G
GP di Aragon
12 set
Gara in
154 giorni
G
GP di San Marino
19 set
Gara in
161 giorni
G
GP del Giappone
03 ott
Gara in
174 giorni
G
GP d'Australia
24 ott
Gara in
195 giorni
G
GP di Malesia
31 ott
Gara in
202 giorni
G
GP di Valencia
14 nov
Gara in
217 giorni

Dovizioso: "Caso Yamaha? Non capisco la strategia degli altri"

Il pilota della Ducati non capisce come mai gli altri costruttori abbiano accettato che non siano stati penalizzati i piloti oltre al marchio e al team.

Dovizioso: "Caso Yamaha? Non capisco la strategia degli altri"

La sanzione inflitta alla Yamaha per l'irregolarità tecnica di Jerez de la Frontera ha lasciato perplesso Andrea Dovizioso.

Come tanti colleghi, infatti, il forlivese si domanda come sia possibile che a pagare siano solo il costruttore ed i team, quando è stato comprovato che loro malgrado i piloti hanno avuto a disposizione un propulsore non conforme, perché montava valvole differenti da quelle omologate prima dell'inizio della stagione.

"Mi sembra una decisione molto strana, anche se non conosco tutti i dettagli, perché non sono stato coinvolto. Mi sono state spiegate alcune cose, anche se sinceramente vorrei capirci di più. Però mi sembra molto strana come cosa" ha detto il pilota della Ducati alla conclusione della prima giornata di prove del Gran Premio d'Europa.

Quello che non quadra al vice-campione del mondo in carica è che una penalità anche ai piloti avrebbe avuto un forte impatto sulla classifica iridata, soprattutto nel suo caso, visto che avrebbe guadagnato 9 punti e tre posizioni. Eppure le altre Casa si sono accordate per non presentare appello contro la sentenza del panel dei commissari FIM.

"E' quello che non capisco. Non sto capendo la strategia delle varie case, che sembra che si siano messe d'accordo per non andare contro. Non conosco tutti i dettagli, quindi non voglio sentenziare, però mi sembra molto strana come cosa. Mi sembra una cosa poco logica, quindi non sto capendo perché sia stato fatto questo".

Leggi anche:

A questo punto gli è stato domandato se si sia sentito poco tutelato: "Ripeto, non voglio entrare troppo nei dettagli. Se è stata trovata una situazione fuori norma e si decide di penalizzare, non capisco perché si penalizzi la Casa, visto che il campionato costruttori non porta soldi e non porta niente a parte il prestigio, e non nel campionato piloti che alla fine è quello che interessa a tutti. Mi sembra così strano, che forse c'è qualcosa che non so, mettiamola così".

Oggi però si è anche andati in pista e, dopo una prima sessione sul bagnato, nella FP2 si è girato con la pista che andava via via asciugando. Al momento Dovizioso sarebbe in Q2, ma per il momento preferisce non sentenziare l'adattamento della sua Ducati alla gomma posteriore Michelin su questa pista.

"La caratteristica e il modo di guidare sono gli stessi, perché la gomma si comporta allo stesso modo. Magari puoi essere un po' più competitivo o un po' meno, ma l'approccio è lo stesso, quindi non mi aspetto una situazione diversa".

"Oggi però non si è potuto guidare in maniera normale, perché in uscita di curva c'erano sempre delle chiazze, quindi non potevi fare lo slide e lo spin che si usano normalmente qui a Valencia. Solo quando metti realmente in crisi la gomma puoi capire come reagisce e la tua velocità. Oggi la pista è sempre rimasta abbastanza chiazzata, quindi non si poteva guidare normalmente".

Dopo la vittoria di Aragon, Franco Morbidelli ha detto di credere tanto al Mondiale, in una scala con poco, medio e tanto. Ad Andrea è stato quindi domandato dove si posiziona lui.

"Lui ci crede tanto e fa bene, perché nelle ultime gare ha fatto paura e credo sia nella condizione di poter spingere senza avere nessuna pressione. Ma alla fine la fiducia dipende tanto dalle sensazioni che hai in moto".

"Uno può lavorare con l'approccio, ma se non hai feeling con la moto, te la puoi raccontare fino a che non vai in moto. E' normale che lui in questo momento si senta carico per provarci. Faccio fatica a dire tanto, diciamo medio" ha concluso.

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
1/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
2/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
3/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
4/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
5/14

Foto di: MotoGP

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
6/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
7/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
8/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
9/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
10/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
11/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
12/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
13/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
14/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condividi
commenti
Quartararo: “Incrocio le dita per i motori, spero di non rompere”

Articolo precedente

Quartararo: “Incrocio le dita per i motori, spero di non rompere”

Articolo successivo

Morbidelli: "Il caso Yamaha? Sono concentrato sulla pista"

Morbidelli: "Il caso Yamaha? Sono concentrato sulla pista"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP d'Europa
Sotto-evento Prove Libere 2
Location Valencia
Piloti Andrea Dovizioso
Team Ducati Corse
Autore Matteo Nugnes