MotoGP
30 apr
-
03 mag
Evento concluso
14 mag
-
17 mag
Evento concluso
28 mag
-
31 mag
Evento concluso
04 giu
-
07 giu
Evento in corso . . .
18 giu
-
21 giu
Canceled
25 giu
-
28 giu
Canceled
09 lug
-
12 lug
Canceled
G
GP della Repubblica Ceca
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
62 giorni
G
GP d'Austria
13 ago
-
16 ago
Prossimo evento tra
69 giorni
G
GP di Gran Bretagna
27 ago
-
30 ago
Canceled
G
GP di San Marino
10 set
-
13 set
Prossimo evento tra
97 giorni
G
GP di Aragon
25 set
-
27 set
Prossimo evento tra
112 giorni
G
GP di Thailandia
02 ott
-
04 ott
Prossimo evento tra
119 giorni
15 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
132 giorni
23 ott
-
25 ott
Canceled
G
GP della Malesia
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
146 giorni
13 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
161 giorni
20 nov
-
22 nov
Prossimo evento tra
168 giorni
G
GP di Valencia
27 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
175 giorni

Dovizioso: "44 punti di distacco non sono il problema più grosso"

condividi
commenti
Dovizioso: "44 punti di distacco non sono il problema più grosso"
Di:
1 lug 2019, 09:15

I 14 secondi di ritardo incassati ad Assen hanno acceso il campanello d'allarme nel box della Casa di Borgo Panigale, perché la Desmosedici GP sta tornando a faticare su alcune piste. E questo per "Desmodovi" è più pericoloso del distacco dal leader iridato.

La batosta è stata di quelle importanti. La Ducati era arrivata ad Assen con la convinzione di poter provare magari a recuperare qualche punto su Marc Marquez, ma la realtà dei fatti è stata molto differente per gli uomini in Rosso.

Andrea Dovizioso ha chiuso il GP d'Olanda al quarto posto e fin qui potrebbe anche non essere necessariamente un risultato negativo. Tuttavia, ci sono due però belli grossi con cui fare i conti: il primo sono i 14 secondi di ritardo rimediati dal vincitore Maverick Vinales. Il secondo invece la piazza d'onore conquistata da Marc Marquez, che quindi ha incrementato il suo vantaggio a 44 lunghezze.

Quando infatti gli è stato domandato se ci fosse il margine per fare meglio, "Desmodovi" è stato categorico: "Assolutamente no, perché abbiamo preso 14 secondi. C'era un distacco importante e questa è la realtà. I tre davanti hanno sicuramente fatto una bella gara, ma con il nostro potenziale non potevamo fare di più". 

Leggi anche:

 

I 44 punti da recuperare su Marquez iniziano ad essere un bel problema per chi aveva iniziato la stagione con l'obiettivo di vincere il Mondiale. Il guaio è che per Andrea questo non è nemmeno il più grande per la Ducati in questo momento.

"Sono tanti, ma lo erano anche prima di questo weekend. Come ho già detto a Barcellona, i 44 punti sono un problema, ma non è quello il limite più grosso in questo momento. E' se non possiamo essere competitivi su tutte le piste che ci dobbiamo preoccupare. 44 punti nel nostro sport si possono annullare, ma non è questo il punto. E' la conferma che dobbiamo migliorare su certi aspetti".

Nella seconda parte della gara il suo ritmo e quello di Danilo Petrucci, che lo seguiva come un'ombra, è calato parecchio. Alla fine la battaglia interna l'ha spuntata il forlivese, anche se c'è stato pure un piccolo botta e risposta con il compagno di box.

"Quando la gomma cala tanto, non riesci più a fare percorrenza, poi quando nei cambi di direzione devi usare il massimo della forza, non puoi averla per tutta la gara. E' normale quindi che i tempi si alzano. Ma non è melina tra me e Danilo. Potevo girare sotto all'1'35" e penso di essere stato bravo a mettermi davanti e ad impedire agli altri di attaccarmi all'ultimo giro, ma non ne avevo di più. Il problema è che ci è mancata la velocità".

Informazioni aggiuntive di David Gruz

Scorrimento
Lista

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
1/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
2/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
3/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
4/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
5/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
6/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
7/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
8/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
9/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
10/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
11/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
12/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
13/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
14/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
15/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
16/18

Foto di: MotoGP

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
17/18

Foto di: MotoGP

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
18/18

Foto di: MotoGP

Articolo successivo
Ducati: il rinnovo di Petrucci che tarda crea le prime crepe nell'idillio con Dovizioso?

Articolo precedente

Ducati: il rinnovo di Petrucci che tarda crea le prime crepe nell'idillio con Dovizioso?

Articolo successivo

Iannone: "Risultato che dimostra che non sono qui solo per prendere lo stipendio"

Iannone: "Risultato che dimostra che non sono qui solo per prendere lo stipendio"
Carica i commenti