Scassa: "Spero di tornare in moto il prima possibile"

Luca è stato operato ed ha dato un aggiornamento sulle sue condizione tramite la sua pagina di Facebook

Scassa:
A distanza di un paio di giorni dal brutto incidente di cui è stato vittima al Mugello, nel quale si è procurato la frattura della testa del femore destro, Luca Scassa è tornato a parlare tramite il suo profilo di Facebook. Il pilota del Team Pedercini nel Mondiale Superbike, che però era in sella alla ART-Aprilia della Iodaracing con cui avrebbe dovuto correre in MotoGp a Le Mans, è ancora ricoverato all'ospedale di Borgo San Lorenzo, nei pressi del tracciato toscano, dove è già stato operato. "Buongiorno mondo! Qui ospedale di Borgo San Lorenzo. La gamba è stata operata, sembra sia andato tutto bene. Adesso non vedo l'ora di cominciare la riabilitazione per tornare in moto prima possibile, senza tralasciare però le ferite che vanno trattate a dovere. Ieri sono venuti a trovarmi tanti amici e parenti, oltre a Di Pillo, Mercado, Canepa e Bayliss!! Una visita molto gradita" esordisce il post di Luca. A questo ha allegato anche una foto realizzata pochi minuti prima dell'incidente, che lui stesso ha voluto spiegare: "Vi lascio con una foto fatta prima della caduta: per me spartire il box con Max e la pista con Bayliss era un SOGNO! Spero ci sarà un'altra occasione!".
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Luca Scassa
Articolo di tipo Ultime notizie