Denning: "Razgatioglu e Gerloff candidati alla MotoGP"

Paul Denning, team principal della Yamaha in Superbike, crede che Toprak Razgatlioglu e Garrett Gerloff possano fare il salto verso la MotoGP nel 2022 se la Casa di Iwata dovesse avere bisogno di nuovi piloti.

Denning: "Razgatioglu e Gerloff candidati alla MotoGP"

La risoluzione anticipata del contratto di Maverick Vinales mette la Yamaha in una situazione inaspettata. Per la stagione 2022 della MotoGP, i giapponesi dovranno quindi trovare un sostituto per il Factory Team, con Franco Morbidelli del Team Petronas che sarebbe la scelta più logica. Questo lascerebbe un vuoto nella formazione malese, che avrebbe bisogno di due piloti nuovi se Valentino Rossi decidesse di ritirarsi.

Nel suo team di Moto2 ha i giovani talenti Xavi Vierge e Jake Dixon, ma loro stagione non particolarmente brillante non li rende la miglior opzione per la promozione in MotoGP. I migliori piloti della classe di mezzo hanno già contratti in MotoGP per il 2022, quindi l'alternativa è guardare alla Superbike.

Garrett Gerloff, Petronas Yamaha SRT
Garrett Gerloff, Petronas Yamaha SRT
1/8

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Garett Gerloff, Petronas Yamaha SRT
Garett Gerloff, Petronas Yamaha SRT
2/8

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Garrett Gerloff, Petronas Yamaha SRT
Garrett Gerloff, Petronas Yamaha SRT
3/8

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Garrett Gerloff, Petronas Yamaha SRT
Garrett Gerloff, Petronas Yamaha SRT
4/8

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Garrett Gerloff, Petronas Yamaha SRT
Garrett Gerloff, Petronas Yamaha SRT
5/8

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Garrett Gerloff, Petronas Yamaha SRT
Garrett Gerloff, Petronas Yamaha SRT
6/8

Foto di: Dorna

Garrett Gerloff, Petronas Yamaha SRT
Garrett Gerloff, Petronas Yamaha SRT
7/8

Foto di: Dorna

Garrett Gerloff, Petronas Yamaha SRT
Garrett Gerloff, Petronas Yamaha SRT
8/8

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

La Yamaha avrebbe due candidati tra le sue fila, Toprak Razgatlioglu e Garrett Gerloff. Il team principal della Casa di Iwata in SBK, Paul Denning, sembra convinto che entrambi abbiano il potenziale per fare il salto verso la MotoGP.

"Vedo Garrett e Toprak come candidati alla MotoGP. Dipende dalle possibilità e dai tempi", ha detto Denning in un'intervista concessa a Motorsport.com.

La squadra non si metterà in mezzo se arriva un'offerta

"Vorremmo tenerli entrambi", ha detto Denning. "Se uno di loro riceve una buona offerta dalla MotoGP, la Yamaha non si metterà in mezzo".

Razgatlioglu ha firmato per Yamaha nel 2020. Il pilota turco vede il Mondiale Superbike come priorità ed è per questo che ha rifiutato di sostituire l'infortunato Morbidelli ad Assen. Alla fine, Gerloff è stato il prescelto e la sua performance è stata solida.

Toprak Razgatlioglu

Yamaha-Teammanager Paul Denning hatte zuletzt einiges zu feiern

Foto: Motorsport Images

"Non posso parlare per Garrett. Ma nel caso di Toprak, so che la sua motivazione è quella di vincere", ha confermato Denning. "Non posso parlare per lui, ma immagino che preferirebbe essere campione del mondo in Superbike piuttosto che correre per il sesto posto in MotoGP".

Gerloff è già riuscito ad impressionare Lin Jarvis

Gerloff, nel frattempo, si vede in MotoGP nel futuro. L'americano aveva già destato una buona impressione durante il suo debutto a Valencia nel 2020. Nelle prove del venerdì, su pista bagnata, ha subito preso confidenza con la Yamaha M1 su una pista che era nuova per lui.

Garrett Gerloff

Garrett Gerloff hinterließ bei seinen MotoGP-Einsätzen einen ordentlichen Eindruck

Foto: Motorsport Images

"Ha avuto un debutto difficile a causa del meteo. Quel venerdì ha piovuto, poi ci sono state condizioni miste ed asciutto. E' stata una giornata orribile dal punto di vista meteorologico", ricorda Denning. "E' rimasto rilassato e ha lasciato che fosse il suo talento a parlare. Ha guidato il più veloce possibile, senza preoccuparsi di nulla. Ha fatto un lavoro fantastico":

"So che ha impressionato Lin (Jarvis, direttore generale di Yamaha in MotoGP) e tutti in Yamaha. Era solo un buon esordiente in Superbike, perché non aveva vinto gare o lottato costantemente per il vertice. E con la Yamaha di MotoGP è stato subito veloce".

"D'altra parte, abbiamo visto alcuni piloti in passato che sono arrivati dalla MotoGP e sono rimasti sorpresi da quanto sia alto il livello del Mondiale Superbike", ha ricordato Denning.

 

condividi
commenti
Ezpeleta: "MotoGP rafforzata da come ha gestito il COVID"
Articolo precedente

Ezpeleta: "MotoGP rafforzata da come ha gestito il COVID"

Articolo successivo

Perché il divorzio Vinales-Yamaha soddisfa entrambe le parti

Perché il divorzio Vinales-Yamaha soddisfa entrambe le parti
Carica i commenti